Grandissimo Zanardi! Aveva promesso che non si sarebbe fermato alla medaglie d’oro della Staffetta e della Crono e ha mantenuto la promessa. Per il campione bolognese arriva la terza medaglia, un argento, conquistato nella gara di Linea. Ai Mondiali di Paraciclismo di Greenville, in Carolina del Sud.

Straordinario Zanardi, in volata sulla handbike in pieno stile automobilistico

Il campione di Castel Maggiore dopo l’oro nella Staffetta con Vittorio Podestà e Luca Mazzone e l’oro nella Crono, strappa un argento nella gara in Linea, dopo un secondo posto conquistato mettendo sull’asfalto tutta l’esperienza e tanta strategia. Alex Zanardi nella gara in Linea ha tenuto testa agli avversari per tutta la gara, non perdendo mai il contatto con il gruppo di testa durante i 60 km del percorso. Zanardi ha lottato con i più forti atleti della categoria H3 e con il peso della fatica accumulata nel weekend del Mondiale occupando spesso le retrovie del gruppo di testa e risparmiando energie per la volata finale. Attacco che si è concretizzato nell’ultimo chilometro di corsa e in pieno stile automobilistico, fino a mettere le ruote della sua handike sull’erba per ritrovarsi. Ma a differenza della Crono – in cui il bolognese aveva beffato il suo avversario più temibile – Alex non è riuscito a recuperare sul sudafricano, Ernest van Dyk, già stabilmente al comando. Zanardi è secondo sotto alla bandiera a scacchi: l’argento in Linea, sommato ai due ori dei giorni scorsi e agli ori olimpici, sono per il bolognese una grandissima gratificazione umana e sportiva che continua a sorprendere quanti lo stimano per la sua tenacia e forza interiore. Grande Alex, ti vogliamo sempre così!