Tesla Model X

Nel bene o nel male Tesla riesce sempre ad essere protagonista: stavolta, però, nessun nuovo annuncio del visionario Elon Musk o qualche progetto al limite della fantascienza, ma una notizia che, almeno nelle intenzioni, dovrebbe favorire una presenza ancora più importante del marchio a stelle a strisce nel mercato globale. L'azienda che produce auto elettriche, infatti, dopo aver annunciato l'intenzione di cominciare a vendere solo online, ha deciso anche di attuare una drastica riduzione sul listino prezzi che, in alcuni casi, arriva fino a uno scontro di quasi 60mila euro.

Fino al 35% in meno sui modelli top

Con l'apertura delle prenotazioni della nuova Model 3, Tesla ha anche annunciato di voler rendere più accessibili i propri modelli. A rubare l'occhio è senza dubbio la riduzione praticata sui modelli considerati top di gamma come Model S e Model X: se fino a qualche giorno fa una Model S Performance costava 152.330 euro, adesso il prezzo è sceso a 99.280 euro, ben 53.050 euro in meno a parità di dotazioni. Un ribasso che sfiora il 35% e che sull'altro modello risulta essere addirittura maggiore; la Model X, infatti, passa dai 161mila di poche ore fa ai 103mila di adesso. Quasi 60mila euro in meno, una cifra decisamente importante che certifica la volontà da parte del marchio americano di aumentare la quota di vetture a marchio Tesla in giro per le strade di tutto il mondo.

Meno nette, ma comunque significative, le riduzioni sugli altri modelli: si va, infatti, dallo sconto di 27500 euro circa sulla Model S Long Range ai 9mila della Standard arrivano fino ai 3mila circa sulla Model 3. Una mossa che farà felici tutti coloro che vedono nel marchio una possibilità e che, fino ad ora, non potevano permettersi di spendere cifre da capogiro, ma che dall'altra insinua qualche dubbio sull'unicità e sull'esclusività di un marchio che, almeno rimanendo ai freddi numeri, ha perso un terzo del suo valore; sarà il tempo a dire se l'intuizione di Musk si rivelerà geniale o meno, ma nel bene o nel male Tesla continua ad essere protagonista.