Ancora due gare, poi le strade della Formula 1 e di Fernando Alonso si separeranno: lo spagnolo, due volte campione del mondo, non sarà al via della prossima stagione e lascerà il sedile a Lando Norris e Carlos Sainz. L'avventura con i motori dell'ex Ferrari, però, non sembra essere conclusa tanto che l'asturiano si sta guardando intorno per vagliare le possibilità offerte dalle altre categorie del motorsport.

Scambio di vetture tra Alonso e Jimmie Johnson

Una delle strade che Alonso potrebbe percorrere porta alla NASCAR, la serie automobilistica più seguita d'America: in un evento in Bahrein, che si svolgerà il prossimo 26 novembre all'indomani dell'ultima gara di Formula 1, infatti, l'attuale pilota della McLaren e Jimmie Johnson si scambieranno le rispettive vetture. Lo spagnolo, quindi, salirà sulla Chevrolet del due volte vincitore di Daytona, mentre l'americano, che in carriera si è aggiudicato per ben sette volte, di cui cinque consecutive, il campionato si metterà al volante della monoposto della scuderia di Woking. Un evento che permetterà ad Alonso di scoprire una nuova categoria e che consentirà allo spagnolo di replicare quanto fatto già nel 2011 tra Lewis Hamilton e Tony Stewart a Watkings Glen.

Dopo la 500 Miglia di Indianpolis del 2017, i test in Indycar, la vittoria a Le Mans e l'avventura nel WEC con Toyota si apre ora una nuova strada per Fernando Alonso, impegnato a cercare un'alternativa alla Formula 1. Lo spagnolo, impegnato nella caccia alla Tripla Corona – il riconoscimento vinto nella storia solo da Graham Hill e  che si da a chi riesce a conquistare il mondiale di F1, la 500 Miglia di Indianapolis e la 24 Ore di Le Mans -, avrà così la possibilità di provare anche un'altra delle categorie del motorsport che potrebbe vederlo protagonista; il futuro di Alonso è ancora tutto da decifrare, ma le possibilità, al due volte campione del mondo di Formula 1, non sembrano certo mancare.