Romain Grosjean – LaPresse
in foto: Romain Grosjean – LaPresse

Il teatro è sempre lo stesso, il Montmeló, ma stavolta non ci sono punti mondiali in palio; sulla pista catalana, infatti, sono iniziati i test "in season" della Formula 1 che vedono protagoniste tutte le squadre che partecipano al campionato impegnate nel cercare di sviluppare le monoposto raccogliendo informazioni utili su ogni possibile aspetto delle vetture.

Grosjean precede Hamilton e Verstappen, Vettel 7°

Due giorni di test, quelli che si svolgeranno al Montmeló, utili per capire a fondo le aree dove, da qui in avanti, le scuderie lavoreranno per colmare le lacune evidenziate in queste prime cinque gare dell'anno. A guidare la classifica dei tempi, a sorpresa, c'è la Haas di Romain Grosjean che, dopo l'incidente in gara che gli è costato 3 posizioni di penalità sulla griglia di partenza del GP di Monaco, si riscatta parzialmente mettendo a referto il miglior tempo della mattinata con 1:18.449. Dietro di lui la Mercedes di Hamilton, che ha testato varie componenti aerodinamiche sulla propria monoposto oltre alle luci posteriori sull'ala per migliorare la visibilità in caso di pioggia, e la Red Bull di Max Verstappen. Più indietro la Ferrari di Sebastian Vettel che arriva alla pausa pranzo con il 7° tempo: il tedesco non si è preoccupato di far segnare un riferimento cronometrico, ma ha percorso 78 giri lavorando molto sull'aerodinamica della SF71H.

Giovinazzi guida l'Alfa Romeo Sauber

Si rivede in pista anche Antonio Giovinazzi: il pilota italiano è salito al volante dell'Alfa Romeo Sauber  – e domani in Ferrari al posto di Vettel – concludendo con il 10° tempo questa prima parte di test. Una prova importante per lui che grazie ai 67 giri sta cominciando a prendere confidenza con la vettura che guiderà anche in alcune prove libere nella stagione sperando di poter essere della partita nel prossimo campionato. Bene anche Carlos Sainz Jr quarto alla pausa pranzo la McLaren di Norris e la Force India di Russell, in pista anche loro, sono impegnate nello sviluppo dei pneumatici Pirelli.