Fabrizio Bonacchi – Foto Facebook
in foto: Fabrizio Bonacchi – Foto Facebook

Incidente mortale alla cronoscalata Camucia-Cortona, gara per auto storiche e moderne in programma nella zona di Arezzo: il 54enne Fabrizio Bonacchi, esperto pilota di Pistoia con all'attivo tante vittorie in competizioni sia di auto che di moto, ha perso il controllo della sua vettura, una Gloria Kit, e per cause ancora da accertare, è andato a sbattere contro un albero. Immediato arrivo dei soccorsi, che hanno allertato anche l'elicottero, ma per l'uomo non c'è stato nulla da fare: il pilota è deceduto prima di essere trasportato in ospedale.

Ancora di chiarire le cause dell'incidente

Una tragedia che ha portato gli organizzatori ad interrompere la 33esima Camucia – Cortona, gara valida per il Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche. Ancora da chiarire le cause e la dinamica che hanno portato al fatale incidente: Bonacchi ha perso il controllo della sua vettura in una semicurva finendo poi la sua corsa contro un albero a bordo strada riportando una frattura alla base cranica. Per l'uomo, nonostante i soccorsi, non c'è stato nulla da fare. Sarà l'indagine aperta ad accertare cosa ha causato il drammatico incidente: per il momento nessuna ipotesi è esclusa, compresa quella di una guasto tecnico che ha reso incontrollabile l'auto guidata dal 54enne toscano.

Bonacchi era un pilota molto esperto, tanto da essersi laureato campione toscano nel kart 125, specialità in cui aveva partecipato a più di cento gare oltre ad aver preso parte a cinque rally e a diverse prove di velocità: una tragedia, quella capitata alla cronoscalata Camucia-Cortona, che ha portato gli organizzatori alla decisione di cancellare l'evento in segno di rispetto per la famiglia del pilota scomparso alla quale hanno espresso la propria vicinanza per la tragedia capitata durante la corsa alla quale partecipavano auto storiche e moderne.