L’adesivo per identificare gli stranieri alla guida in Giappone
in foto: L’adesivo per identificare gli stranieri alla guida in Giappone

Paese che vai, usanza che trovi. Guidare fuori dai confini nazionali può essere difficile: diverse regole, diversi limiti e, a volte, anche un diverso senso di marcia possono mettere in crisi anche i guidatori più esperti che, alle prese con le nuove disposizioni da osservare, possono incorrere in incidenti stradali. È questo il caso del Giappone dove il turismo, in notevole aumento negli ultimi anni, ha portato a una crescita degli incidenti stradali causati dagli stranieri.

Un adesivo per riconoscere chi c'è alla guida

Per questo l'associazione che raccoglie i principali operatori di autonoleggio aveva iniziato la distribuzione di adesivi che, attaccati magneticamente sul veicolo, permettono di riconoscere se il conducente è straniero o meno. Un'iniziativa che, come riportato dal quotidiano Asahi Shimbun vede protagoniste 29 delle 47 prefetture nipponiche: in base ai dati del ministero dei Trasporti, con l'arrivo in massa dei turisti stranieri nel paese del Sol Levante negli ultimi anni, il noleggio delle macchine è quasi quadruplicato passando dalle 179mila del 2011 alle 705mila nel 2015. Tra le regioni maggiormente interessate c'è la regione del Tohoku, teatro della catastrofe di Fukushima di 7 anni fa. L'aumento del turismo ha portato anche una crescita dei sinistri stradali passati dai 9 incidenti nel 2012, a 121 nel 2017.

Presto tutte le prefetture giapponesi potrebbero averli

Numeri che hanno fatto scattare l'allarme tanto che adesso l'ente punta ad estendere la campagna a tutte le 47 prefetture dell'arcipelago entro l'anno fiscale 2019. Ecco quindi l'idea dell'adesivo da esporre sulle auto a noleggio che misura 15 centimetri e raffigura una fenice, simbolo della ripresa nella regione devastata dal grande terremoto e dallo tsunami del Giappone orientale nel marzo 2011. L'obiettivo è quello di prevenire incidenti tanto che le autorità nipponiche si augurano che gli automobilisti giapponesi considerino gli adesivi come un vero e proprio monito a mantenere la distanza di sicurezza e a prestare massima attenzione come quando ci si trova di fronte a una vettura con la "P" di principiante. Paese che vai usanza che trovi e il Giappone, in questo senso, sembra essere decisamente particolare.