Mancava solo l'annuncio, adesso che è arrivato è ufficiale: Kimi Raikkonen e la Ferrari vedranno le loro strade separarsi a fine stagione. Il finlandese, campione del mondo 2007, concluderà l'avventura a Maranello dopo il GP di Abu Dhabi dicendo così addio al Cavallino. Che l'addio era imminente si era capito già a Monza quando Iceman aveva tirato la staccata al compagno di squadra Vettel alla Prima Variante; il primo segnale di un futuro già scritto che attendeva solo di essere ufficializzato.

Il saluto della Ferrari

Ci ha pensato la stessa Ferrari a rendere noto quello che oramai era chiaro a tutti attraverso un comunicato apparso sul proprio sito con il quale ha ringraziato il pilota finnico per i momenti trascorsi insieme: "Durante questi anni, Kimi ha dato alla squadra un contributo fondamentale, sia in qualità di pilota, sia per le sue doti umane. Il suo ruolo è stato decisivo per la crescita del team e, al tempo stesso, è sempre stato un grande uomo-squadra. In qualità di campione del mondo, rimarrà sempre nella storia e nella famiglia della Scuderia. Per tutto questo lo ringraziamo e auguriamo a lui e alla sua famiglia un futuro pieno di soddisfazioni" si legge nella nota della scuderia di Maranello attraverso il team principal Maurizio Arrivabene.

Kimi Raikkonen – LaPresse
in foto: Kimi Raikkonen – LaPresse

Adesso che è ufficiale che Raikkonen non sarà più al volante della Rossa, si attende la conferma alle indiscrezioni emerse negli ultimi giorni, ossia il passaggio a Maranello di Charles Leclerc, anticipato da Lapo Elkann attraverso la sua Garage Italia su Facebook e pronto a diventare ufficiale. Si chiude una parentesi importante per la scuderia italiana, se ne apre un'altra ancora tutta da scrivere: al fianco di Vettel non ci sarà più il fidato finlandese, un cambiamento che chiude un'epoca della Formula 1.