L’appuntamento di Laguna Seca farà parte del calendario del mondiale Superbike del 2019. Lo hanno annunciato questa mattina la Contea di Monterey e Dorna WSBK Organization, confermando che l’evento si terrà a luglio, prima della pausa estiva del campionato. “Il Weather Tech Raceway Laguna Seca sarà ancora una volta una tappa del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike, nel 2019” si legge nella nota. “Il tracciato ospiterà il paddock del WorldSBK dal 12 al 14 luglio”.

La Sbk correrà a Laguna Seca anche nel 2019

Laguna Seca dunque confermata nonostante l’ipotesi circolata degli ultimi mesi di una sua uscita dal calendario, dove avrebbe lasciato spazio al circuito di Kyalami, in Sudafrica. Alle fine, invece, è arrivata la conferma di una delle tappe più attese del calendario, particolarmente apprezzata da fan, squadre e piloti, che nel 2019 farà seguito al round britannico di Donington Park (5-7 luglio). Laguna Seca ospita la Sbk dal 1995 e, ad eccezione dell’assenza dal 2004 al 2013, ha visto quindici diversi vincitori in questi anni, anche se il pilota che ha conquistato più vittorie di tutti è il campione in carica Jonathan Rea, nel 2018 autore di una stratosferica doppietta.

La conferma di Laguna Seca completa l’elenco delle 13 tappe del campionato che, come di consueto, partirà da Phillip Island (22-24 febbraio) per poi spostarsi in Thailandia, a Buriram, (15-17 marzo). Il primo round europeo sarà, come sempre, al MotorLand di Aragon (5-7 aprile), seguito da Assen (12-14 aprile) e Imola (10-12 maggio). Sarà poi la volta della tappa di Jerez (7-9 giugno) e due settimane più tardi di quella di Misano (21-23 giugno). Dopo la pausa estiva il mondiale ripartirà da Portimao (6-8 settembre) e toccherà poi Magny Cours (21-29 settembre) e il San Juan, in Argentina (11-13 ottobre) per concludersi a Losail, in Qatar, il 26 ottobre.