Nessun colpo di scena, la decisione della Ferrari non lascia sorpresi più di tanto: sarà Charles Leclerc a prendere il posto lasciato vuoto da Kimi Raikkonen nel 2019 affiancando così Sebastian Vettel al volante della Rossa. Il post di Garage Italia, azienda di Lapo Elkann, aveva svelato gli altarini, la scuderia italiana ha confermato quella che da subito è sembrata più di una semplice indiscrezione con l'ufficialità arrivata prima del GP di Singapore; toccherà al monegasco prendere il posto del campione del mondo 2007.

Charles Leclerc – LaPresse
in foto: Charles Leclerc – LaPresse

Il monegasco guiderà la Rossa nel 2019

Rispettato così il volere dello scomparso presidente Sergio Marchionne che, in tempi non sospetti, aveva individuato nel giovane pilota attualmente in forza all'Alfa Romeo Sauber il profilo giusto per garantire alla Rossa la continuità di rendimento necessaria per competere ad alti livelli dando una ventata d'aria fresca alla scuderia. Marchionne, infatti, lo aveva voluto prima nell'Academy del Cavallino, poi in Alfa Romeo Sauber. I vertici della casa italiana, però, hanno deciso di seguire la rotta tracciata dal numero uno quando era ancora in vita; un'intuizione, quella del manager italo-canadese, che solo il tempo dirà se si è rivelata azzeccata o meno.

Sarà compito suo non far rimpiangere il finlandese al quale non è bastata la sua miglior stagione per guadagnarsi ancora una volta il rinnovo. Per Leclerc si tratta di un ritorno a casa visto che, entrato nel programma Ferrari Driver Academy, era stato dirottato in Sauber per fare esperienza e tornare a Maranello già pronto per lottare per il mondiale. Starà al giovane monegasco, ora che la Ferrari gli ha concesso l'opportunità, dimostrare di essere l'ennesima scommessa vinta da Marchionne.