bagagliaio-pieno
in foto: Il bagagliaio di un’auto pronta a partire per le vacanze.

L'estate sta arrivando e con essa la voglia di mettersi in viaggio verso le mete turistiche: che sia un solo weekend o una vacanza più lunga, soprattutto se ci si sposta in automobile, un'importanza fondamentale viene assunta dalle valigie e soprattutto dalla soluzion migliore per posizionarle all'interno dell'abitacolo portando con noi più cose possibili.

Come sfruttare al massimo il bagagliaio dell'auto

Spesso, infatti, riuscire a portare in viaggio tutto ciò che serve può rivelarsi una impresa, specie se la vettura scelta per spostarsi non può vantare un bagagliaio molto spazioso costringendo così i passeggeri a un vero e proprio tetris per cercare di far entrare tutto. Il primo accorgimento da seguire quando si caricano i bagagli in auto è quello di garantire sicurezza e visibilità al guidatore: mai, infatti, il lunotto posteriore – così come il cruscotto e la cappelliera – deve essere coperto da zaini, borse o valigie perché la visuale deve sempre essere ottimale. Secondo punto, non meno importante, è quello relativo al posizionamento vero e proprio dei bagagli; quelli più pesanti, infatti, vanno posizionati nel fondo, il più possibile attaccati allo schienale, così da creare stabilità nel baricentro dell'auto ed evitare che schiaccino quelli sottostanti. Importante, poi, è assicurarsi che valigie e oggetti presenti all'interno del bagagliaio permettano la chiusura corretta della cappelliera che ha, tra le altre cose, la funzione di evitare che questi possano invadere l'abitacolo creando così, in caso di frenata brusca, pericoli per gli occupanti del veicolo.

Bagagliaio Bmw X5 eDrive Concept

Cosa dice il Codice della Strada

Nel sistemare i bagagli, poi, è importante seguire uno schema; la logica è quella di caricare per ultime le cose che dovranno essere scaricate per prime lasciando sopra a tutto ciò che potrebbe servirci durante il viaggio come una bottiglia d'acqua o, ad esempio, il triangolo oppure il giubbotto catarifrangente, fondamentali in caso di incidente. Una errata sistemazione dei bagagli, oltre che in termini di praticità, può costare cara anche dal punto di vista delle multe: il Codice della Strada, infatti, pone una serie di limitazioni importanti che è giusto conoscere. L'articolo 164 stabilisce che i bagagli non devono costituire un intralcio alla visibilità del conducente, impedirgli di muoversi o compromettere la stabilità della vettura. Il carico, inoltre, non deve superare, per i limiti di sagoma, i quattro metri di altezza, i dodici metri di lunghezza compreso il traino e i 2,55 metri di lunghezza mentre gli accessori mobili non devono sporgere oltre la sagoma o strisciare a terra; qualora una di queste regole venisse trascurata la multa va dagli 84 ai 335 euro. Ulteriori sanzioni, inoltre, sono previste qualora il peso, indicato sulla carta di circolazione, risulti eccessivo; se il veicolo a pieno carico supera di oltre il 5% la soglia indicata nel libretto si va da un minimo di 41 euro fino a un massimo di 1.682 euro.