I doni per i piccoli pazienti consegnati da Flavio Fratesi, responsabile dell’Official fan Club di Valentino Rossi / Primorske Novice
in foto: I doni per i piccoli pazienti consegnati da Flavio Fratesi, responsabile dell’Official fan Club di Valentino Rossi / Primorske Novice

Sorrisi, emozioni e un tocco di giallo, quello portato dall’Official Fan Club di Valentino Rossi all’Ospedale Generale di Isola (Sbi), in Slovenia, dove mercoledì 20 dicembre il campione di Tavullia ha fatto pervenire tanti gadget, t-shirt, bandiere e cappellini autografati, oltre a un “dono” molto speciale per i piccoli pazienti del reparto di pediatria, l’ultimo trofeo vinto dal pesarese in Olanda.

Gadget e la coppa di Assen per i bambini malati

Per il fan club del 46 si è trattato della prima visita in Slovenia, su invito del sindaco di Capodistria, Boris Popovic, e al tempo stesso di un nuovo gesto rivolto ai giovanissimi che conferma il grande cuore di Valentino e del suo staff, da oltre cinque anni impegnato nel sociale. Proprio il responsabile del fan club, Flavio Fratesi – che ha vestito uno ad uno i piccoli con il colore del Dottore della MotoGP – a chiarire l’impegno di Valentino per i bambini meno fortunati. “Quest’anno negli ospedali italiani abbiamo fatto visita a più di 3.200 bambini malati, ma per noi sono stati 3.200 bambini sorridenti. E per noi è importante ancor più delle vittorie di Valentino Rossi che, in quest’ultimo periodo, sono un po’ mancate” sono state le parole di Fratesi come riportate dalla stampa locale. Poi è stata la volta della foto con la coppa che Valentino ha alzato al cielo sul gradino più alto del podio di Assen, quella della sua vittoria numero 115, il solo trionfo arrivato nella stagione MotoGP 2017 per il pesarese ma con cui il nove volte iridato ha alzato a dieci il primato personale di vittorie sul circuito olandese. “Per il nostro ospedale è stata la ciliegina sulla torta alla fine di un anno ricco di successi. Ci ricorderemo per sempre di questa visita” ha detto il direttore dal Sbi Radivoj Nardin.