Valentino Rossi mette grande cuore in pista ma anche lontano dai circuiti della MotoGP dove è impegnato in tante iniziative di beneficenza nei confronti dei meno fortunati. Ultima in ordine di tempo è l’asta lanciata su Ebay a favore della raccolta fondi di Luisa Stracqualursi, la docente di Statistica al Campus di Forlì che sta lottando contro un carcinoma infiltrante al seno.

Un casco per la prof. malata di cancro

Il campione di Tavullia ha messo all’asta uno dei suoi caschi, l’edizione winter test utilizzata nelle prove del precampionato 2015, un pezzo unico, da lui autografato sulla visiera. Un’occasione per contribuire a una giusta causa che, da parte del mondo dei motori, vede l’impegno anche della Squadra Corse Sic58 di Paolo Simoncelli, il padre dell’indimenticato Marco, che ha donato tanti accessori autografati dal pilota della Moto3 Tatsuki Suzuki. L’asta, lanciata mercoledì scorso, scadrà il 30 marzo. Il prezzo di partenza del casco di Valentino è di 7.999 euro.

Per Luisa, a favore della quale è in corso una grande mobilitazione, l’unica possibilità di cura è rappresentata da un’immunoterapia sperimentale disponibile solo negli Usa. Per sottoporsi a questa terapia, Luisa ha bisogno di 500mila euro, di cui è riuscita a mettere da parte circa 200mila. Dei 300mila mancanti ne sono già stati raccolti oltre 104mila dalla piattaforma GoFundme, 98.527 euro attraverso versamenti PostePay o c/c e 18mila euro attraverso PayPal. Per sostenere la raccolta fondi e maggiori informazioni visitare il sito www.luisavive.it.