Valentino Rossi nel video per i ragazzi dello Sky Racing team VR46
in foto: Valentino Rossi nel video per i ragazzi dello Sky Racing team VR46

È l’ora del talento!” Parte così dagli studi Sky di via Rogoredo a Milano la nuova stagione dello Sky Racing team VR46 nel Motomondiale: secondo anno in Moto2 e quinto in Moto3 per la squadra sportiva nata dalla sinergia tra la VR46 di Valentino Rossi e il colosso satellitare Sky. Nuova stagione tra novità e conferme importanti, a partire dall’arrivo in Moto2 di Luca Marini, il fratello 20enne di Valentino, che affiancherà Francesco “Pecco” Bagnaia alla sua seconda stagione in classe intermedia dopo il titolo di Rookie of the Year conquistato nel 2017. In Moto3, invece, a dividere il box con Nicolò Bulega sarà il 17enne romano Dennis Foggia, campione del mondo Junior Moto3 al debutto nel Motomondiale. Oltre alle nuove livree, anticipate in occasione della puntata finale di X-Factor, durante la presentazione ufficiale anche diversi interventi, uno su tutti quello di Valentino Rossi.

Il video messaggio di Valentino

Pur non presente fisicamente, Valentino Rossi ha registrato una breve clip video con un messaggio per i ragazzi dello Sky Racing team VR46: “Ciao ragazzi, mi dispiace non essere lì con voi oggi per la presentazione. Però volevo fare un grandissimo in bocca al lupo a tutti i piloti, a tutto il team e a tutte le persone che lavorano a questo progetto. Mi raccomando, a tutto gas e in bocca al lupo!” ha detto il Dottore nel video trasmesso nelle fasi introduttive.

Passione e ambizioni per il 2018

È poi toccato al team manager Pablo Nieto parlare degli obiettivi della nuova stagione: “Quest’anno abbiamo una grande opportunità” ha ammesso il manager spagnolo a capo del team dal 2015. “In Moto2 ci aspettiamo grandi cose da Pecco, così come Luca può diventare uno dei più forti della categoria. In Moto3 Nicolò tornerà a gareggiare dopo il brutto infortunio con cui ha chiuso la scorsa stagione, e con Dennis, all’esordio nel Campionato del Mondo dopo il successo nel CEV, il progetto si arricchisce”. Per lo Sky Racing team il denominatore comune denominatore è passione: “Credo che in un progetto così grande come quello che abbiamo, se non hai la passione, è difficile. Tutti, tra piloti, meccanici e la gente che lavora al progetto hanno una passione e una voglia di lavorare che veramente fa paura” ha aggiunto Nieto che ripone massima fiducia nei suoi piloti: “Li ho visti sereni e molto carichi, anche i nuovi arrivati in squadra. Gli obiettivi? Stare davanti il più possibile in Moto2 e Moto3, poi come sempre non si può mai sapere… Di certo, come squadra, abbiamo già dimostrato di poterci riuscire”.

Bulega e Foggia su KTM

Facendo affidamento sulle KTM, in Moto3 lo Sky Racing team punta ad accrescere il bottino delle 7 vittorie maturate dal 2014. “Lo scorso anno è stato più difficile del previsto e ho chiesto al team di poter fare un’altra stagione in Moto3 per continuare il mio percorso di crescita” ha spiegato Bulega. “L’infortunio a fine anno ha reso le cose più complicate, ma ho sfruttato l’inverno per recuperare al meglio. Non vedo l’ora di risalire in sella per capire esattamente qual è la mia situazione fisica”. Pronto a fare bene fin da subito anche Foggia: “Scalpito all’idea d’iniziare questa avventura nel Mondiale con lo Sky Racing Team VR46” ha amesso The Rocket, il più giovane pilota italiano al via del Motomondiale – 17 anni appena compiuti. “Sono davvero contento di poter esordire con il team che mi ha già supportato lo scorso anno nel CEV, è il sogno che avevo fin da quando ero bambino. Il primo obiettivo è imparare, crescere, fare esperienza e riuscire a prendere il ritmo di questo Campionato. Darò il massimo, cercherò di divertirmi e di centrare la top 10”.

Bagnaia e Marini su Kalex

Grandi aspettative per la stagione 2018 in Moto2, dopo anchei grandi risultati raccolti da Bagnaia: "Il primo anno in Moto2 è stato ricco di soddisfazioni e risultati importanti, conseguiti grazie al lavoro di tutto il team. Abbiamo dimostrato di essere competitivi, abbiamo fatto esperienza nel nostro anno da Rookie della categoria e, grazie alle migliorie tecniche introdotte – sospensioni Ohlins in primis, ndr – adesso abbiamo l’opportunità di giocarci delle carte importanti per il Campionato. Siamo motivati a continuare il nostro percorso di crescita e a lottare con i più forti”. Debutto nello Sky Racing Team VR46 per Marini: “Dopo due anni di esperienza in Moto2 e i buoni piazzamenti dello scorso anno, questa sarà sicuramente una stagione chiave per me. Esordirò con il nuovo team e sono già molto soddisfatto del lavoro fatto nella pre season con tutti i nuovi tecnici. L’obiettivo è fare un altro step in avanti e avvicinare i più forti: ho la fortuna di far parte di una delle squadre più competitive della categoria”.