L’incidente tra Vettel e Verstappen – Getty images
in foto: L’incidente tra Vettel e Verstappen – Getty images

Un gara da protagonista assoluto con la grande battaglia a suon di sorpassi e contro sorpassi con Leclerc prima e poi con Sebastian Vettel, superato con una manovra da applausi: poco dopo, però, il tamponamento del tedesco ai danni di Max Verstappen ha frenato la rincorsa del pilota olandese diventato terzo e costretto a ripartire dal quinto posto dopo il contatto con il tedesco.

L'olandese accetta le scuse del rivale

Una beffa per il pilota della Red Bull che fino a quel momento era stato forse il migliore in pista – insieme al ferrarista Leclerc – e autore di alcuni sorpassi spettacolari. Stavolta l'incontro con la Ferrari, dopo tante battaglie negli anni passati, è stato fatale proprio a lui anche se, a fine gara, Verstappen non se la prende con Vettel, reo di averlo tamponato facendogli perdere il podio.

Non sono arrabbiato, sono deluso. Seb non lo ha fatto apposta, ha sottovalutato la direzione che avrei preso e ha frenato tardi colpendomi – sono state le sue parole ai microfoni d Sky -. In gara eravamo più veloci della Ferrari, era difficile superarli ma abbiamo avuto una grande strategia. Leclerc? Battaglia dura, volevo restasse pulita senza rischiare troppo. Noi eravamo più veloci e cercavo di trovare il momento giusto per superarlo.

Una gara, quella di Silverstone, che ha confermato ancora una volta il grande momento di forma dell'olandese, capace di mettere alle strette i due piloti della Ferrari grazie alle sue manovre al limite senza però incorrere in scorrettezze che, in passato, ne avevano minato la carriera facendogli perdere punti ed occasioni preziose. Il 2019 sta mostrando un nuovo Verstappen, più maturo: il pilota della Red Bull adesso sembra pronto per giocarsi le proprie chance anche in ottica mondiale tanto da essere indicato da più parti come il futuro campione del mondo proprio insieme a quel Leclerc con il quale si sfidava già nelle categorie inferiori.