Non parte bene la stagione della Ferrari, in difficoltà a Melbourne e costretta a guardare i rivali salire sul podio: in Australia, infatti, arriva la prima doppietta stagionale per Mercedes con Valtteri Bottas che si prende la vittoria e Lewis Hamilton che chiude secondo davanti a Max Verstappen.

Sebastian Vettel – Getty images
in foto: Sebastian Vettel – Getty images

Prova incolore per il tedesco

Una prova incolore quella della Rossa, soprattutto da parte di Sebastian Vettel, in difficoltà per tutta la gara e costretto a subire anche il sorpasso della Red Bull motorizzata Honda che gli ha tolto il podio. Il tedesco, a fine gara, non nasconde la delusione per il risultato ottenuto che non può essere di certo quello sperato alla vigilia della prima uscita stagionale.

Non avevo molte possibilità di lottare con qualcuno, si trattava solo di arrivare alla fine. Ho faticato con le gomme, ma credo che il motore abbia funzionato. E' stato un weekend difficile, abbiamo portato a casa un buon bottino di punti ma non è il risultato che ci aspettavamo. Non avevamo la forma di qualche settimana fa, dobbiamo capire il perché. Ora abbiamo un po di tempo a disposizione e vedremo cosa faremo nella prossima gara –  ha ammesso il tedesco ai microfoni di Sky -. Oggi non potevamo fare di meglio. Non siamo contenti del weekend, ma non credo che la macchina fosse così male. Il fatto che fossi lento è dovuto alle gomme.

La prova incolore della SF90, quindi, è dipesa dalle gomme, almeno secondo il pilota tedesco. Una prestazione opaca quella della Rossa numero 5 che non è mai riuscita a battagliare veramente per la vittoria finale costretta a limitare i danni arrivando al traguardo e portando a casa il massimo dei punti possibili. Un passo indietro rispetto a quanto fatto vedere nei test e già in Bahrain la Ferrari sarà costretta alla risposta per non far diventare in salita un mondiale che era partito con ben altre aspettative rispetto a quanto fatto vedere nella prima gara in Australia.