L'ultima nata, in casa Ferrari, ha tutta l'intenzione di rivoluzionare la storia della supercar made in Maranello: la SF90 Stradale, chiamata così in riferimento alla vettura che corre in Formula 1 e che omaggia i 90 anni di vita della scuderia -, è infatti la prima vettura ibrida plug-in nella storia del Cavallino e, per la prima uscita in pista, non potevano che essere proprio i due piloti attuali della casa italiana a portarla a battesimo.

Sebastian Vettel e Charles Leclerc – Ferrari
in foto: Sebastian Vettel e Charles Leclerc – Ferrari

Sebastian Vettel e Charles Leclerc, infatti, si sono ritrovati sulla pista di proprietà della Rossa per alcuni giri su quello che, al momento, è ancora un prototipo camuffato: a rimanere sorpreso è stato proprio il quattro volte campione del mondo che ha apprezzato la modalità elettrica uscendo dal box e sfruttando al massimo i circa 1000 Cv di potenza della vettura del Cavallino tra i cordoli del tracciato di Fiorano: "Quest'auto è veloce, reattiva e incredibilmente divertente da guidare. La trazione integrale conferisce una sensazione diversa dalle altre Ferrari, ma è necessaria a causa dell'enorme quantità di energia che viene messa su strada" sono state le sue prime osservazioni.

A provare l'auto, però, non è stato solo il tedesco, ma anche il giovane monegasco che tra coreografici sovrasterzi e derapate controllate ha messo alla prova al resistenza del mezzo rimanendo entusiasta della potenza e della facilitò di controllo della nuova SF90 Stradale: "Questa è un'auto molto potente e seriamente veloce, sorprendentemente facile da controllare. Penso che anche i piloti non professionisti potranno guidarla perché è divertente e lo sterzo è straordinariamente diretto" le sue parole una volta sceso dalla vettura. La nuova SF90 Stradale ha conquistato i piloti del Cavallino che, dopo averla messa alla prova sul tracciato di Fiorano, hanno promosso la nuova supercar Ferrari, la prima brida plug-in nella storia della casa di Maranello.