Sebastian Vettel festeggia la vittoria in Australia – Getty images
in foto: Sebastian Vettel festeggia la vittoria in Australia – Getty images

Sebastian Vettel contro Lewis Hamilton, la stagione 2019 riparte così come era finita quella 2018: saranno ancora i due rivali a contendersi il titolo nella nuova stagione con il tedesco pronto a prendersi la rivincita dopo le due batiste consecutive rimediate e il pilota della Mercedes a calare il tris anche in questo anno avvicinando ancora di più il primato di titoli mondiali vinti da Michael Schumacher.

Vettel cerca una vittoria per raggiungere Schumacher

Il mondiale riparte dall'Australia, una consuetudine per la Formula 1 che nelle ultime stagioni ha sempre visto prendere il via dall'Albert Park di Melbourne: una pista particolare per i piloti e per l'intera storia del Circus, ma l'edizione 2019 sarà importante soprattutto per Sebastian Vettel che, dopo aver raggiunto il 100° podio in carriera proprio nella tappa australiana della scorsa stagione, nel 2019 punta a un nuovo record che gli permetterebbe di entrare ancora di più nella storia delle quattro ruote. In caso di vittoria, infatti, il tedesco della Ferrari eguaglierebbe il primato di Michael Schumacher, capace di trionfare nella terra dei canguri in 4 differenti edizioni del GP d'Australia, raggiungendo così il suo mito e diventando il più vincente nella storia della gara. Un incentivo in più per partire con il piede giusto, ma anche un motivo per spingere al massimo per Lewis Hamilton, pronto ad impedire al rivale di raggiungere il proprio obiettivo e voglioso di calare il tris.

Ferrari cerca la pole position per avvicinare McLaren

Sarà un duello tra i due non solo per la vittoria, ma anche per la pole position: scattare dalla prima casella, infatti, è spesso garanzia di successo ma in questo caso anche di prestigio. Hamilton, infatti, è attualmente il pilota con più partenze dal palo in Australia, ben 7, mentre Vettel è fermo a quota 3 come Mansell, Schumacher e Hakkinen: partire davanti all'inglese, per il pilota della Rossa, non solo significherebbe staccare alcuni mostri sacri dell'automobilismo ma anche portare la Ferrari ad avvicinare il primato della McLaren – a quota 10 – diventando la seconda scuderia con più pole position ( con 9 partenze dalla prima casella) in Australia mettendosi nelle condizioni migliori per vincere poi il Gran Premio che, per la scuderia di Maranello, sarebbe il decimo nella propria storia. Vettel ha più di un motivo per partire con il piede giusto e l'Australia, che l'anno scorso lo vide vincitore, sembra essere il posto giusto per riprendere il feeling con la vittoria.