Sebastian Vettel – Getty Images
in foto: Sebastian Vettel – Getty Images

La Formula 1 ha spento i motori a fine novembre con il Gran Premio di Abu Dhabi: da allora le monoposto sono andate in archivio lasciando spazio ai progettisti, già concentrati sulle vetture che scenderanno in pista nel 2018, e mandando in vacanza i piloti che ne approfittano per ricaricare le batterie in vista della nuova stagione. Molti, però, hanno deciso di non staccare completamente la spina, come Stroll o Alonso, impegnati alla 24 Ore di Daytona, mentre altri hanno optato per un completo relax lontano da tutto.

Il tedesco pensa già alla prossima stagione

Tra di essi c'è Sebastian Vettel: il pilota della Ferrari, da sempre poco incline alla vita mondana, sta passando le vacanze in compagnia della famiglia. Dopo la grande delusione del titolo sfumato il tedesco ha preferito allontanarsi un po' dal mondo dei motori per riavvolgere il nastro e valutare con calma quello che non è andato nell'ultima stagione. Il quattro volte campione del mondo, adesso, è già pronto a ricominciare puntando sulla voglia di riscatto della Rossa, chiamata al passo decisivo per recuperare il gap dalla Mercedes. Secondo Vettel la strada intrapresa dal Cavallino è quella giusta e già il prossimo potrebbe essere l'anno giusto per tornare a vincere il mondiale.

I regolamenti resteranno quasi uguali e questo ci consentirà di partire da una base solida, speriamo di continuare il processo iniziato durante la scorsa stagione. Cosa ci manca per vincere? Penso l'ultimo step. Se guardiamo alle stagioni passate, soprattutto negli ultimi anni, c’è sempre mancato quel pizzico in più per competere seriamente per il campionato.  – ha ribadito ad Autosport -. Abbiamo iniziato a lavorare sul 2018 da circa due mesi e nonostante l'impegno abbiamo ancora un sacco di sviluppo da fare. Cercheremo di concentrarci sul nostro, cercando di realizzare una vettura ancora più veloce, con ancora più potenza nella power unit e solo successivamente valuteremo la nostra posizione. Nel 2017 abbiamo avuto un paio di settimane piuttosto complicate, ma nel complesso è sempre una grande cosa se il tuo pacchetto ti consente di arrivare a lottare per il titolo sino alla fine.

Il pilota della Ferrari, dopo il titolo sfumato nel 2017 nonostante avesse chiuso davanti a Lewis Hamilton alla pausa estiva e con un vantaggio arrivato a un massimo di 25 punti, è convinto che quella che sta per arrivare possa essere la stagione giusta per riportare la Rossa a un titolo che manca ormai dal 2007 per quanto riguarda il mondiale piloti e dal 2008 per quello costruttori: un digiuno fin troppo lungo per la scuderia italiana che Vettel vuole interrompere anche per ricalcare, almeno in parte, le orme del suo mito, quel Michael Schumacher che dalle parti di Maranello ancora ricordano molto bene.