Sebastian Vettel – LaPresse
in foto: Sebastian Vettel – LaPresse

L'ultima fatica dell'anno per Sebastian Vettel che, conclusa la prima giornata di test Pirelli con il miglior tempo, può finalmente staccare la spina per concedersi un meritato periodo di relax. Il tedesco, infatti, è sceso ancora in pista per testare le nuove coperture che saranno disponibili dalla prossima stagione e sulla pista di Yas Marina è riuscito a mettersi tutti dietro concedendosi anche un fuori programma.

Il tedesco soddisfatto dalle nuove gomme

Nel corso della mattinata, infatti, il pilota della Ferrari si è reso protagonista di un'uscita di pista: il quattro volte campione del mondo ha perso la propria monoposto andando a sbattere in maniera non violenta contro le barriere e riuscendo a ripartire subito dopo rientrando ai box. Un piccola perdita di tempo – senza che però la Rossa riportasse danni tali da fermare il normale programma di lavoro – che ha infastidito Vettel perché la vettura ha riportato un leggero danno al fondo e all'ala anteriore; nonostante questo, però, è arrivato il miglior tempo e le prime impressioni sulle gomme sembrano essere buone.

L'obiettivo di questo test è prima di tutto quello di farsi una prima idea delle nuove gomme, con le impressioni dell’ultimo weekend di gara ancora fresche nella nostra mente e la possibilità, quindi, di fare confronti – sono le sue parole riportate dal sito ufficiale della Ferrari -. Purtroppo, oggi abbiamo perso del tempo riparando alcuni danni sulla vettura ai box, ma in generale non credo che ci siano state grandi sorprese, visto che questi pneumatici sembrano funzionare bene e in modo piuttosto simile a quelli che abbiamo utilizzato durante questa stagione. Ora vedremo come i nuovi regolamenti del 2019 andranno a influire sulla velocità di tutte le macchine e come queste lavoreranno in combinazione con le gomme, a seconda anche della scelta di compound sulle varie piste.

Adesso, per Vettel, è il momento di staccare la spina lasciando da parte la Formula 1 e dimenticando in fretta le scorie di una stagione più complicata del previsto. Il tedesco, nella seconda giornata di test, lascerà a Charles Leclerc il volante della SF71H per ritrovarsi poi insieme nel box nel 2019; quello di oggi è stato solo un piccolo antipasto, ma la nuova stagione Ferrari, almeno sul fronte gomme, sembra essere partita con il piede giusto.