Sebastian Vettel – Getty images
in foto: Sebastian Vettel – Getty images

Nelle ultime due stagioni ci è andato vicino, ma Sebastian Vettel non è ancora riuscito a conquistare il titolo di campione del mondo con la Ferrari: dopo il poker di successi con la Red Bull, infatti, il tedesco non è più riuscito ad eguagliare le prestazioni fatte registrare con la casa di Milton Keynes accontentandosi di finire due volte secondo alle spalle del grande rivale Lewis Hamilton.

Il titolo è ancora possibile

Il 2019 sembrava essere l'anno giusto per puntare con decisione al bersaglio grosso ricalcando la strada tracciata dal suo idolo, quel Michael Schumacher che impiegò 5 stagioni per riportare il mondiale a Maranello, ma le quattro doppiette consecutive calata dalla Mercedes nelle prime gare hanno raffreddato l'entusiasmo in casa Ferrari. Vettel, però, non ha nessuna intenzione di gettare la spugna e, nell'intervista con l'ex pilota Martin Brundle per Sky Sport UK, il tedesco si è detto convinto di riuscire a raggiungere il proprio obiettivo diventando così il decimo campione del mondo della scuderia italiana:

Se baratterei due dei quattro mondiali vinti con la Red Bull per uno con la Ferrari? No, non lo farei mai perché sono convinto di poterlo vincere con la Rossa – ha ammesso il tedesco -. Sono molto critico e sono stato il mio primo a non essere felice dei miei testacoda l'anno scorso, ma il titolo è qualcosa che voglio raggiungere; non voglio sembrare egoista o arrogante, ma metto molta pressione su me stesso. Voglio sempre di più e dunque voglio vincere il campionato con la Ferrari .

Il rapporto con il compagno di squadra

Vettel crede ancora nella possibilità di conquistare il titolo con la scuderia di Maranello, coronando così quel sogno che ha confidato a più riprese di avere fin da bambino. Oltre a Lewis Hamilton, però, il tedesco ha scoperto nel proprio compagno di squadra un avversario duro da gestire, capace di stargli davanti in Bahrain e molto più veloce di quanto si potesse immaginare alla sua prima stagione al volante della Rossa. Vettel, però, non sembra preoccupato, ma anzi stimolato dal confronto con Charles Leclerc: "Penso che sia normale battagliare in pista con il proprio compagno, ovviamente tocca a me assicurarmi che lui resti dietro e io avanti . La priorità è spingere in avanti la squadra per far tornare vincente la Ferrari" ha concluso  il quattro volte campione del mondo.

Sebastian Vettel e Charles Leclerc – Getty images
in foto: Sebastian Vettel e Charles Leclerc – Getty images