Sebastian Vettel – Getty images
in foto: Sebastian Vettel – Getty images

Sedici gare senza vittorie, il digiuno di Sebastian Vettel sembra infinito: è dal GP del Belgio 2018, corso lo scorso 26 agosto, che il tedesco della Ferrari non chiude davanti a tutti. Una spirale, quella nella quale sembra essere caduto il quattro volte campione del mondo, infinita anche a causa di una Mercedes in forma smagliante e capace di vincere tutte le gare fino ad ora disputate in questo 2019.

Per Vettel la Mercedes è ancora favorita

Ci era riuscito il tedesco a interrompere il digiuno grazie alla vittoria in Canada, ma i commissari hanno deciso di punire la sua manovra con la quale, dopo essere uscito di pista, ha tagliato la strada a Lewis Hamilton che sopraggiungeva alle sue spalle infliggendogli una penalità di 5 secondi che lo ha fatto scivolare dietro al campione del mondo in carica. Il pilota della Rossa, però, in Austria è convinto di poter competere ancora per la vittoria riuscendo così a tornare sul gradino più alto del podio.

Non siamo noi i favoriti, ma siamo una squadra forte e sono ottimista in vista della gara di domenica. Noi stiamo pianificando gli aggiornamenti, speriamo possano funzionare e di invertire la rotta. Ovviamente finché siamo dietro la Mercedes non è una buona notizia per noi, ma crediamo in ciò che stiamo facendo e speriamo di essere dove vogliamo prima o poi – ha dichiarato nel consueto incontro con la stampa -. Le gomme? Non si può sapere se quelle dell’anno scorso ci avvantaggerebbero perché non le abbiamo provate con le macchine di quest’anno e la scala di valori attuali. Il dato di fatto è che fatichiamo di più a far funzionare le gomme e a portarle nella giusta finestra operativa rispetto all'anno passato.

Il tedesco allontana il ritiro

L'obiettivo del quattro volte campione del mondo, nonostante il gap dalla Mercedes e le zero vittorie conquistate quest'anno, è sempre quello di diventare campione del mondo con la Ferrari. Difficile, però, che il 2019 sia l'anno giusto, a meno di clamorose rimonte, ma Vettel è convinto di poter ancora coronare il suo sogno, magari l'anno prossimo allontanando per l'ennesima volta le voci di ritiro: "Sono qui e per quanto ne so sarò qui anche nella prossima stagione. Ovviamente potremmo fare meglio adesso, ma adoro ancora correre e  le macchine sono divertenti oltre a essere le più veloci che abbiamo mai avuto" ha concluso. Vettel non ha nessuna intenzione di abbandonare la nave Ferrari e, a meno di clamorosi ribaltoni, non smetterà di lanciare l'assalto al titolo cercando così di coronare il proprio sogno e quello di tutti i tifosi della Rossa.