Un weekend non semplice quello vissuto da Sebastian Vettel in Austria: prima il problema in qualifica che lo ha costretto a scattare dalla nona casella, poi una gara tutta di rincorsa conclusa ai piedi del podio nonostante la rimonta finale su Hamilton prima e su Bottas poi. Al tedesco, però, non è riuscita l'ultima zampata, quella in grado di portarlo sul podio costringendolo a un quarto posto che fa morale, ma che serve a poco in ottica campionato.

Sebastian Vettel – LaPresse
in foto: Sebastian Vettel – LaPresse

Il tedesco pensa positivo

L'obiettivo del quattro vole campione del mondo, alla vigilia del weekend austriaco, era finire davanti a Lewis Hamilton, leader e grande rivale nella corsa al titolo, ma mai si sarebbe aspettato che la loro lotta sarebbe stata per le posizioni di rincalzo: la missione è stata raggiunta, ma nonostante questo Vettel non può essere del tutto soddisfatto anche se si sforza di vedere il bicchiere mezzo pieno.

Sono sempre positivo, guido una grande macchina e penso che questo weekend è stato migliore per noi. Sono deluso per me, per quanto capitato in qualifica ma oggi la gara è stata divertente per me – sono state le sue parole ai microfoni di Sky – Abbiamo bisogno di più downforce, siamo forti in pista come Austria e Canada. Sappiamo cosa fare per migliorare, ma non è semplice e non è possibile farlo in un giorno. A Maranello li Ringrazio tutti i meccanici che stanno lavorando a Maranello, loro sono molto appassionati e lavorano come matti per migliorare. Sono sempre positivo e penso che abbiamo una Ferrari che può ancora vincere.

Una gara particolare quella vissuta da Vettel che, però, non perde la speranza nella sua Ferrari: nelle prossime gare potrebbero arrivare ulteriori aggiornamenti in grado di far fare l'ultimo passo in avanti alla scuderia di Maranello che, nonostante un gap importante nei confronti della Mercedes, non ha nessuna intenzione di gettare la spugna. Il sogno del tedesco è quello di diventare campione del mondo con la Rossa e, fino a quando la matematica non dirà il contrario, Vettel è deciso a fare il massimo per realizzarlo.