Sebastian Vettel con il patron della Formula 1 Bernie Ecclestone / GettyImages
in foto: Sebastian Vettel con il patron della Formula 1 Bernie Ecclestone / GettyImages

In attesa che riparta la stagione di Formula 1, e con essa l'assalto al titolo mondiale sfuggito nelle ultime due stagioni, Sebastian Vettel si è concesso una giornata diversa dal solito; il tedesco, infatti, era tra i protagonisti del "Kitz Charity Trophy 2019", la gara di solidarietà che raccoglie fondi per le famiglie dei contadini più bisognosi del Tirolo e dell'Alto Adige che si è svolta sulle nevi di Kitzbühel.

Il pilota della Ferrari, insieme all'ex numero uno del Circus, Bernie Ecclestone, si è cimentato alla guida di un gatto delle nevi, percorrendo una delle discese più famose della Coppa del mondo di sci. Il tedesco era presente per sostituire Niki Lauda, uno degli habitué di questa speciale manifestazione, ma ancora alle prese con la riabilitazione in seguito al trapianto al polmone a cui si è sottoposto questa estate prima e alla ricaduta poi che lo ha costretto ad essere nuovamente ricoverato in terapia intensiva ad inizio gennaio per essere dimesso poche settimana fa. "Spero di aver rappresentato Niki in maniera degna", ha detto Vettel ai cronisti presenti all'evento.

Una giornata di svago quella del pilota della Ferrari che adesso tornerà a concentrarsi sulla preparazione della nuova stagione che, per forza di cose, dovrà riscattare un 2018 non all'altezza delle aspettative condizionato da troppi errori e dall'ennesima sconfitta nel confronto diretto con Lewis Hamilton. I tifosi della Rossa si aspettano la riscossa, sarà compito del pilota tedesco ricordare che non si diventa quattro volte campioni del mondo a caso sfatando un tabù, quello della scuderia di Maranello, che dura ormai dal 2008.