Sebastian Vettel – LaPresse
in foto: Sebastian Vettel – LaPresse

Chiudere con un acuto per cercare di salvare una stagione che sarebbe potuta essere diversa: è questo l'obiettivo della Ferrari che arriva ad Abu Dhabi, ultima gara del 2018, senza più la possibilità di giocarsi nessuno dei due titoli in palio, finiti rispettivamente nelle mani di Lewis Hamilton e della Mercedes. Una pista, quella di Yas Marina, dove la Rossa non ha mai vinto e sulla quale il Cavallino vuole sfatare quella che sembra essere una vera e propria maledizione.

Vettel vuole chiudere con una vittoria

Ci proveranno Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen a riportare la scuderia di Maranello sul gradino più alto del podio: soprattutto il tedesco, il grande sconfitto di questo 2018, ha fame di vittoria, lui che sulla pista di Abu Dhabi è il più vincente al pari di Lewis Hamilton. Mai, però, il quattro volte campione del mondo ci è riuscito con la Ferrari e chiudere con una vittoria, la quarta in carriera su questo tracciato, avrebbe un sapore speciale soprattutto in vista della prossima stagione.

Voglio vincere questa gara, ma credo che sia stato un anno difficile. Questo è un buon momento per noi per finire il mondiale e ci riproveremo l'anno prossimo. L'ultima gara è sempre quella  in cui tutti vogliono fare bene, spero che la Ferrari sia forte e che possiamo avere una buona gara – sono state le sue parole ai microfoni di Sky -. Tutti cercheranno di vincere e sarebbe grandioso, in una stagione di alti e bassi, chiudere con una vittoria. Abbiamo bisogno di un pacchetto più forte per la prossima stagione; abbiamo avuto gare buone e gare meno buone, spesso ci è mancata un po' di velocità. Stiamo lavorando sodo per compiere quell'ultimo passo per fare la differenza.

Raikkonen: "Felice di aver fatto parte della storia Ferrari"

Se per Vettel sarà l'ultima gara dell'anno per Kimi Raikkonen sarà invece l'ultima apparizione al volante della Ferrari: il finlandese, infatti, nel 2019 scenderà in pista con l'Afa Romeo Sauber lasciando il suo sedile a Charles Leclerc. Si chiude un capitolo importante per il campione del mondo 2007, pronto a salutare la Rossa nel migliore dei modi sulla pista che lo vide trionfare nel 2012 quando ancora correva per la Lotus: "Ho già vissuto questo momento, non sono triste. Le persone che ho conosciuto rimarranno amici e io rimarrò nel paddock; ho vissuto bei momenti, ho vinto un mondiale piloti e due costruttori con la Ferrari, sono contento di aver fatto parte di tutto questo perché non sono molti i piloti che ci sono riusciti. Il duello con Bottas? Terzo o quarto non cambia la vita, ma con il terzo riceverò un premio anche se per ritirarlo dovrò fare un viaggio in più" sono state le sue parole.

Big family. Photos @calloalbanese

A post shared by Kimi Räikkönen (@kimimatiasraikkonen) on