Alonso con la Toyota nel mondiale Wec – Getty images
in foto: Alonso con la Toyota nel mondiale Wec – Getty images

In Australia è iniziata la stagione di Formula 1, ma Fernando Alonso – almeno per questa stagione – ha altro a cui pensare: lo spagnolo, infatti, mentre i suoi ex colleghi sono impegnati a girare a Melbourne, è salito al volante della sua Toyota per disputare le qualifiche della 1000 Miglia di Sebring, sesta prova del mondiale endurance 2018/19 che lo vede in testa insieme al suo equipaggio formato dal giapponese Kazuki Nakajima e da Sebastien Buemi.

Record e pole position per lo spagnolo

L'ex pilota di Ferrari e McLaren, infatti, ha stabilito la miglior prestazione e nella gara americana partirà dalla pole position, ancora una volta davanti a tutti: il tempo fatto segnare da Alonso, che ha chiuso in 1:40.124, rappresenta il giro record sul tracciato a stelle e strisce battendo il precedente primato che durava dal 2009. Una prova maiuscola quella fatta segnare dallo spagnolo che, combinando il tempo con quello del compagno di squadra Nakajima, vale alla Toyota numero 8 la prima casella dello schieramento davanti all'altra vettura gemella guidata da Conway, Lopez e Kobayashi.

Alonso nonostante il ritiro dalla Formula 1 si dimostra ancora una volta in grado di fare la differenza al volante: per lo spagnolo, adesso, ci sarà la gara che potrebbe valere l'allungo decisivo nel mondiale che potrebbe portarlo già ad ipotecare il titolo Wec alla sua prima stagione. Il grande obiettivo del 2019, però, rimane la 500 Miglia di Indianapolis che si correrà a fine maggio sullo storico tracciato americano: dovesse riuscire a trionfare anche lì, infatti, il nome dello spagnolo entrerebbe nella leggenda del motorsport permettendogli di raggiungere Graham Hill conquistando la Tripla Corona, il riconoscimento che spetta al pilota che, nell'arco di una carriera, riesce a vincere il mondiale di Formula 1, la 24 Ore di Le Mans e la 500 Miglia di Indianapolis.