Fernando Alonso al volante della Toyota nella 6 Ore di Spa–Francorchamps
in foto: Fernando Alonso al volante della Toyota nella 6 Ore di Spa–Francorchamps

Sette appuntamenti e quattro vittorie: Fernando Alonso – insieme al suo equipaggio composto da Sebastien Buemi e Kazuki Nakjima – ha messo la sua impronta sul mondiale Wec permettendo alla Toyota di vincere il mondiale costruttori con una gara d'anticipo e prenotando il titolo piloti nella gara conclusiva del prossimo giugno a Le Mans dove, nella 24 Ore più famosa del mondo, gli basterà arrivare quarto dopo aver dominato anche la 6 Ore di Spa-Francorchamps.

Mondiale ipotecato per lo spagnolo

Lo spagnolo, insieme a Nakajima e Buemi, ha messo tutti in riga anche nella gara belga, su una pista dove non era riuscito a imporsi neanche quando correva in Formula 1 e lottava per il titolo, mettendo una seria ipoteca sul mondiale piloti; l'iride, infatti, appare adesso una formalità visto che nell'ultimo appuntamento lo spagnolo e i suoi dovranno solo preoccuparsi di portare la vettura al traguardo concludendo in quarta posizione una gara già vinta l'anno scorso. La corsa di Spa-Francorchamps, però, non è stata certo una passeggiata con pioggia e neve a condizionare lo svolgimento della gara; il maltempo, infatti, è stato il grande protagonista tanto che la safety car è dovuta intervenire ben quattro volte mentre i commissari sono stati costretti ad esporre la bandiera rossa quando mancavano dieci minuti alla fine per le pessime condizioni meteo.

Toyota vince il titolo costruttori

Una vittoria, quella ottenuta a Spa-Francorchamps dall'equipaggio numero 8, che consente alla Toyota di conquistare il titolo nella classe regina del Wec; obiettivo raggiunto quindi per la casa giapponese anche se l'altra vettura guidata da Conway, Kobayashi e Lopez ha accusato un problema ad un sensore dei freni a metà gara e, complice il ritardo dovuto alla riparazione, ha chiuso in sesta posizione. Alonso, Buemi e Nakajima, adesso, dovranno arrivare quarti a Le Mans per festeggiare anche il mondiale piloti mandando in archivio una stagione trionfale.