Toto Wolff – Getty Images
in foto: Toto Wolff – Getty Images

Il duello tra Mercedes e Ferrari, che ha caratterizzato le ultime due stagione, è pronto a ripartire: ancora qualche settimana, poi le due scuderie saranno in pista per sfidarsi ancora una volta a suon di giri veloci e staccate al limite: il mondiale di Formula 1 2019, a parte l'incognita Red Bull, sembra già un affare tra i due top team che fino all'ultima gara si giocheranno ancora una volta il titolo mondiale.

Toto Wolff svela la differenza tra Mercedes e Ferrari

A riscaldare gli animi, dopo un inverno di letargo e silenzi, ci ha pensato Toto Wolff: il team principal della Mercedes, infatti, in una intervista agli olandesi di Formule 1, ha voluto chiarire la grande differenza che, secondo lui, c'è tra la casa della Stella e quella di Maranello.

È nel nostro DNA restare modesti quando vinciamo, non diamo per scontata la vittoria, non la consideriamo qualcosa di ovvio né un nostro diritto; è questa la grande differenza tra noi e la Ferrari – ha dchiarato -. Per loro qualsiasi risultato al di sotto della vittoria non è abbastanza, arrivare secondi è ritenuto un fallimento, anche se avviene facendo del loro meglio. Noi, invece, non affrontiamo ogni weekend con la predisposizione che la vittoria sia un dovere. Se corriamo delle gare nelle quali il secondo posto è il massimo risultato possibile e abbiamo fatto tutto il possibile, sono in pace col risultato.

Una stoccata alla Ferrari, quella del boss Mercedes che individua proprio nella ricerca della vittoria come una vera e propria ossessione il più grande limite della Rossa. Il 2019, in questo senso, si annuncia ancora più scoppiettante rispetto alle passate stagioni con le Frecce d'argento che vorranno confermarsi per eguagliare il record di mondiali costruttori consecutivi vinti – per ora detenuto proprio dal Cavallino – e la scuderia italiana ad impedirglielo, cercando di conservare il primato e di riportare a Maranello un titolo che manca ormai dal 2008. Sarà la pista a decretare quale, tra i due top team, avrà l'approccio vincente ma se queste sono le premesse la battaglia 2019 sarà più avvincente che mai.