Il Salone di Ginevra apre i battenti al pubblico. L'edizione 2017 conferma la forte ripresa del settore automotive: sono ben 99 le anteprime mondiali e 27 quelle europee. La fiera ha ospitato giornalisti e addetti ai lavori durante le giornate del 7 e 8 marzo. Il salone resterà aperto al pubblico dal 9 al 19 marzo. L'evento, come di consueto, ha luogo al Palexpo di Ginevra una location perfetta a due passi dall'aeroporto di Ginevra.

Italia e hypercar dominano la scena (nonostante Fiat)

L'Italia gioca un ruolo fondamentale in quel di Ginevra e marchi leggendari contribuiscono ad attirare visitatori da tutto il mondo. Nonostante brand rappresentativi come Fiat non sappiano proporre altro che la solita 500, Ferrari con la 812 Superfast, la stradale del Cavallino Rampante più veloce di sempre, Lamborghini con la Huracàn Performante fresca di record al Nurburgring e Pagani con la strabiliante Huayra Roadster dominano letteralmente la scena a Ginevra. Il segmento hypercar è rinforzato da altri costruttori di altissimo livello, come Koenigsegg con la incredibile ibrida Regera da 1.500 CV, che duellerà ad oltre 400 Km/h con la Bugatti Chiron. Sempre dall'Italia, Italdesign stringe una collaborazione storica con la leggenda del motorsport Emerson Fittipaldi per realizzare la serie limitata EF7, prima creatura del reparto Automobili Speciali.

SUV e compatte, le vere regine.

in foto: Lamborghini Huracan al Salone di Ginevra 2017. @LaPresse

Il costruttori seguono le rigide regole di un mercato sempre più esigente, il trend attuale coinvolge i SUV. I brand di tutto il mondo rinnovano le flotte puntando a vetture sempre più vicine ad una crossover. I SUV del 2017 occupano gran parte delle anteprime di Ginevra, primo fra tutti c'è il Nissan Qashqai, che festeggia 10 anni di carriera da leader incontrastato in Europa. Il formato Sport Utility Vehicle influenza anche il segmento premium, così brand storici decidono di rompere i tabù e nascono vetture come la Alfa Romeo Stelvio, la DS 7 Crossback. Grande attesa anche per le compatte del Salone di Ginevra 2017. Il segmento B si affolla di nuovi modelli, pronti a lottare sul mercato, un esempio è dato dalla Toyota Yaris, che cambia completamente faccia e si propone con un'inedita variante ad alte prestazioni.

Futuro e mobilità eco-sostenibile.

Toyota i-Tril Concept al Salone di Ginevra 2017in foto: Toyota i–Tril Concept al Salone di Ginevra 2017. @LaPresse

I saloni dell'auto sono le vetrine ideali per mostrare al grande pubblico le potenzialità delle nuove tecnologie prossime a raggiungere il mercato. I costruttori spingono fortemente verso un futuro a zero emissioni e molti promettono una vasta gamma di vetture elettriche entro il 2020. Toyota prova a rivoluzionare il mondo automotive con la incredibile i-Tril mentre Volkswagen sviluppa nuove forme di guida autonoma con la concept Sedric. Sono numerosi i brand storici che hanno deciso di passare all'elettrico, uno di questi è Bentley che ha messo in mostra il prototipo EXP 12 Speed 6e. La via di mezzo sta nell'ibrido benzina/elettrico, che vanta differenti applicazioni: dal piccolo sistema SHVS della Suzuki Swift al mostruoso pacchetto propulsivo EqPower+ della Mercedes-AMG GT Concept.