Fernando Alonso – LaPresse
in foto: Fernando Alonso – LaPresse

Pierre Gasly sta attraversando un periodo complicato con la Red Bull e Valtteri Bottas non è ancora sicuro di essere in Mercedes anche l'anno prossimo, senza considerare le voci su un ritiro di Sebastian Vettel che, seppur smentito a più riprese, continuano a fare da sfondo ai weekend vissuti nel paddock: tre situazioni che tutti i piloti guardano con interesse, ma tra questi c'è una figura che, più delle altre, spera in un ribaltone. Si tratta di Fernando Alonso, il grande assente della stagione 2019 che, dopo essersi laureato campione del mondo Wec – il mondiale endurance – con Toyota, non ha ancora abbandonato il sogno di rientrare in Formula 1.

Alonso aspetta una chiamata dalla Formula 1

Difficile che Red Bull o Mercedes possano scegliere di affidarsi allo spagnolo: la scuderia di Milton Keynes ha sempre sposato la linea giovane, come dimostrato dalla crescita di Max Verstappen e dall'ingaggio proprio di Gasly, mentre le Frecce d'argento non hanno nessuna intenzione, dopo la vicenda Hamilton-Rosberg, di creare problemi nel box soprattutto vista la difficile convivenza ai tempi McLaren tra l'inglese e il campione di Oviedo, ma Alonso rimane alla finestra, certo di poter ancora dire la sua in questa Formula 1. Lo spagnolo ha sempre sottolineato come il suo sia stato un arrivederci e che, qualora dovesse esserci un team in grado di farlo lottare per il titolo, valuterebbe l'offerta. Per ora sono solo rumors, ma come riportato da Marca, l'ex ferrarista avrebbe deciso di congelare il progetto Dakar proprio per attendere un'eventuale chiamata dalla massima categoria del motorsport.

Aquí seguimos. Dia 2 en Sudáfrica 😇

A post shared by Fernando Alonso (@fernandoalo_oficial) on

Manca solo l'annuncio, Toyota è pronta a mettere nero su bianco l'ingaggio del campione spagnolo per la corsa off road più famosa del mondo, ma questo vorrebbe dire rinunciare all'opportunità di essere in pista nel 2020: la Dakar, infatti, si corre a gennaio mentre i test di Formula 1 vengono svolti solitamente tra la fine di febbraio e l'inizio di marzo. Un lasso di tempo troppo breve per partecipare ad entrambi e così ecco che Alonso sarebbe pronto a rimandare l'impegno del deserto per correre ancora un'altra stagione nella top class motoristica, convinto di essere ancora in forma e di giocarsi le proprie chance iridate. Un ritorno, quello dello spagnolo, che avrebbe del clamoroso: le vie del mercato piloti, in Formula 1, sono infinite e il due volte campione del mondo spera che, d qualche parte, ci sia ancora un posto riservato a lui.