Rubens Barrichello – Getty Images
in foto: Rubens Barrichello – Getty Images

Il peggio è ormai alle spalle e Rubens Barrichello, il pilota che detiene il record di presenze in Formula 1 può tornare a dedicarsi al suo vecchio amore, le gare: il pilota brasiliano, infatti, ha vinto la battaglia più importante della sua vita, quella contro un tumore al collo che fortunatamente i medici sono riusciti ad asportare e, adesso, è ormai solo un cattivo ricordo. La brutta esperienza fa parte solo del passato e adesso l'ex pilota Ferrari è pronto a tornare al volante tanto che correrà la 24 Ore di Spa.

Il brasiliano alla 24 Ore di Spa con una Mercedes

Un appuntamento importante per il brasiliano che il prossimo mese tornerà a correre in Europa grazie al team Strakka, che riceve supporto direttamente dalla Mercedes, al volante di una Mercedes-AMG GT3 sullo storico tracciato belga dove conquistò la prima pole position della carriera in Formula 1. Per lui ci saranno due giornate di test dedicate principalmente alla conoscenza della vettura e del team; il tracciato non dovrebbe essere un problema visto che ci ha corso svariate volte nei suoi anni con Jordan, Ferrari, Brawn e Williams. Barrichello condividerà la guida con il connazionale Felipe Fraga, impegnato nella Stock Car Brasiliana, e con il pilota Mercedes di DTM Christian Vietoris.

"Non vedo l'ora di correre nuovamente a Spa, dove ho ottenuto la mia prima pole position in Formula 1e quindi mi ricorda dei bellissimi momenti. Ringrazio Strakka Racing per l’opportunità. Sarà grandioso condividere la vettura con il mio amico Felipe e con Chris. Dovremmo essere un team competitivo" sono state le parole del brasiliano una volta annunciato l'accordo. Un ritorno importante quello del brasiliano che sarà in pista in un evento importante come la 24 Ore di Spa; dopo aver sconfitto il tumore nulla sembra impossibile, neanche tornare a vincere all'età di 46 anni.