Il 2018, per il settore automobilistico, non è stato certamente un anno semplice: a dimostrarlo ci sono i dati del mercato, che ha chiuso in passivo negli ultimi tre mesi, e le limitazioni alle vetture diesel che hanno inciso in maniera importante sui dati di vendita. A rendere ancora più complicate le cose, poi, arriva anche una ricerca fatta dall'Osservatorio sulla ricerca dell’auto online del portale DriveK che ha evidenziato come gli italiani abbiano ridotto il proprio budget di spesa per l'acquisto di auto nuove abbassando la quota a 22.400 euro, ben 400 euro in meno rispetto al 2017.

Un calo stimato nel 2% che si evidenzia dall'indagine, svolta su un campione di cinquantamila richieste di preventivo che gli Italiani hanno effettuato nel corso dei primi undici mesi dell'anno; una richiesta su due è stata relativa a veicoli che, a listino, costano dai 10 ai 20mila euro mentre il 32,2% del totale ha optato per quei veicoli compresi tra i 20 e i 30mila euro. Meno del 10%, invece, ha messo gli occhi su modelli di fascia medio alta, ossia compresi tra i 30 e 40mila euro con appena il 6,5% a desiderare vetture sopra i 40mila euro. Il 50% degli italiani, quindi, guarda soprattutto alle utilitarie quando deve comprare un'auto nuova badando soprattutto al risparmio.

Il Trentino Alto Adige la regione che spende di più, fanalino di coda il Lazio

Dati, quelli relativi al budget destinato dalle famiglie all'acquisto di una nuova vettura, che evidenziano anche differenze importanti tra Nord e Sud Italia; l'importo medio più alto riguarda le richieste di preventivo che arrivano dal Trentino Alto Adige – che si conferma in testa come nel 2017 – con 24.100 di budget medio, seguito dal Veneto con 23.700 euro e dalla Valle d’Aosta con 23.200 euro, regione però che fa registrare la diminuzione più pesante della classifica, ben il 6,8%. Al quarto posto il Molise con 23.000 euro e al quinto posto la Lombardia. A chiudere la classifica, infine, ci sono la Sardegna con 21.400 euro, la Sicilia con 21.150 euro e fanalino di coda è il Lazio con 21.050 euro. Una differenza importante tra regioni vista che tra il budget più alto e quello più basso ballano 3mila euro. A prescindere dalla regione, quindi, gli italiani sono disposti a spendere sempre meno per l'acquisto della propria auto, un dato che le case automobilistiche e il Governo stesso non potranno non tenere in considerazione.