La tragica e prematura scomparsa di Luca Semprini, il 35enne addetto stampa Ducati che da quest’anno seguiva Danilo Petrucci come responsabile media, ha fortemente scosso il paddock del Mondiale oltre che, ovviamente, tutta la squadra di Borgo Panigale che nel fine settimana di gara lo ha ricordato con un minuto di silenzio e l’adesivo “Ciao Luca” sulle moto e nel box.

"Ciao Luca, questo podio è per te"

Semprini se n’è andato nel sonno, nella notte tra mercoledì e giovedì scorso, nella camera d’albergo di Brno dove stava dormendo, gelando l’aria di festa per l’inizio della seconda parte del campionato. Particolarmente toccato Petrucci, che nel fine settimana ha patito molto lo sgomento che ha avvolto il box: “Il mio primo istinto è stato quello di andare via – ha detto il ternano che con Semprini aveva instaurato un ottimo rapporto professionale e di amicizia -. Quando accadono queste cose, capisci come le corse di moto siano marginali rispetto alla vita. Luca era troppo buono per stare qui dentro, è terribile come se ne sia andato”.

Al termine del GP della Repubblica Ceca vinto da Marc Marquez, la Ducati ha voluto rendergli un ulteriore omaggio al parco chiuso, posizionando un cartello sul cupolino della Desmosedici di Dovizioso. “Ottima gara per Dovizioso che ha chiuso con il secondo posto il GP della Repubblica Ceca. Ottava per Petrucci. Luca, questo podio è per te” ha scritto la Ducati sui social. Nelle dichiarazioni del dopo-gara, anche Dovizioso lo ha ricordato (“Un saluto a Luca”) unendosi all’omaggio del team.

I funerali l'8 agosto a Bologna

I funerali di Luca Semprini, riporta la redazione di GPone.com di cui ha fatto parte per diversi anni occupandosi di Superbike, saranno celebrati giovedì 8 agosto alle 15 presso la chiesa di Santa Maria della Misericordia, in piazza Porta di Castiglione, a Bologna.