Andrea Dovizioso durante il test a Misano / Audi Sport
in foto: Andrea Dovizioso durante il test a Misano / Audi Sport

Due intense giornate di test sul circuito di Misano, ma non in sella alla Ducati con cui, tra l’altro, ha vinto l’ultima edizione del GP di San Marino. A una settimana dall’altra gara di casa, al Mugello, Andrea Dovizioso ha raggiunto il tracciato romagnolo per un test al volante dell’Audi RS5, la stessa vettura con cui, sempre a Misano, farà il suo debutto nel campionato DTM. Un’opportunità concordata con la Ducati che ha considerato l’impegno come un allenamento diverso dal solito per il pilota forlivese e certamente meno rischioso di quello con la moto da cross che Andrea fa abitualmente. Uno svago che potrebbe servirgli a togliere un po’ di pressione tra una gara e l’altra e maturare esperienza in un campionato professionistico come quello tedesco.

Test con l’Audi RS5 in vista dell'esordio nel DTM

Dovizioso ha completato quasi 200 giri, cercando di sfruttare al massimo il tempo a sua disposizione per prendere i riferimenti del tracciato e aumentare la confidenza la vettura. “È una vera macchina, bisogna darle del lei su tante cose – ha detto alla fine dei due giorni – . È stata una bella esperienza anche perché, senza questo test, non sarei potuto assolutamente andare in gara”. Audi ha fornito il massimo sostegno a livello di ingegneri e meccanici e in tanti hanno aiutato il pilota MotoGP ad arrivare pronto all’esordio nel DTM,  previsto per l’8 e 9 giugno, la settimana successiva al GP d’Italia.

Con Dovizioso a Misano anche il pilota Audi Mattias Ekström a fargli come coach. “Ci sono molte cose da gestire mentre sei al volante – ha spiegato DesmoDovi finora aveva fatto pratica al simulatore e completato solo qualche giro nella pista di prova di Neuburg a.d. Donau – . “Il livello è molto alto ma con l aiuto di Mattia e della squadra sono riuscito a completare molti giri e ad avvicinarmi il più possibile ai primi”.