La McLaren MP4/8-6, la vettura con la quale Ayrton Senna vinse il GP di Monaco del 1993 diventando così il pilota più vincente nella storia del Principato con ben 6 affermazioni, ha un nuovo padrone: ad aggiudicarsela, nell'asta indetta d RM Sotheby's, è stato l'ex boss della Formula 1 Bernie Ecclestone che ha vinto la concorrenza degli altri scommettitori grazie a un'offerta di 3,65 milioni di euro. Una volta aggiunti il motore Ford, il cambio usato per conquistare quella vittoria e il premio finale la somma è lievitata fino a 4,1 milioni di euro che la rendono una delle vetture di Formula 1 più costose mai vendute all'asta.

la McLaren di Senna a Monaco – Getty images
in foto: la McLaren di Senna a Monaco – Getty images

La vettura andrà a finire nella collezione privata di Mister E

Quello pagato da Ecclestone è uno degli importi più alti fatti registrare da una vettura di Formula 1; il record, però, è ancora in mano alla Ferrari F2001 di Michael Schumacher, venduta a un'asta di arte contemporanea  per 7,5 milioni di dollari, equivalenti a poco più di 6 milioni di euro. La McLaren che fu dello sfortunato pilota brasiliano, una delle pochissime vetture che hanno lasciato la fabbrica di Woking, faceva parte di un lotto venduto 10 anni e che era stato messo all'asta dal collezionista di automobili Aaron Hsu; adesso andrà quindi nella collezione di auto storiche di Ecclestone che ha conservato molte delle sue Brabham aggiungendo pezzi storici nel corso degli anni. La vettura, oltre alla vittoria di Montecarlo, conquistò anche un quarto posto a Magny-Cours, Hockenheim e Spa e un quinto a Silverstone – dove Senna era in terza posizione fino a quando non esaurì il carburante – correndo anche a Montreal e Monza, e facendo da auto di scorta a Suzuka e Adelaide. Una storia ricca di fascino quella della McLaren MP4/8A che fu guidata da uno dei piloti più iconici nella storia della Formula 1.