Charles Leclerc, protagonista di un incidente alla curva 14 / Twitter
in foto: Charles Leclerc, protagonista di un incidente alla curva 14 / Twitter

Secondo e ultimo giorno di test allo Yas Marina di Abu Dhabi per la Formula 1, in pista oggi, 4 dicembre, dalle ore 9 locali, le 6 in Italia, per provare le gomme Pirelli del prossimo anno. Giornata ripartita dal miglior tempo fatto segnare al day-1 dal pilota della Mercedes Valtteri Bottas che ieri ha completato 138 giri, precedendo il ferrarista Sebastian Vettel che, come il finlandese, ha macinato oltre 130 tornate. Assente Lewis Hamilton che, dopo la vittoria del sesto titolo iridato, è stato lasciato libero dalla Mercedes che ha affidato il compito di valutare i nuovi pneumatici a Bottas, sostituito oggi dal pilota della Williams George Russell. Vettel ha lasciato invece il volante della Ferrari a Charles Leclerc, mentre sulla Red Bull è toccato ad Alexander Albon dopo Max Verstappen dare il proprio feedback sulle gomme.

Gomme alla frusta, si decide il 2020

Secondo quanto comunicato dalla Pirelli, il miglior giro di Bottas è stato effettuato con gomma rossa (compound 4) del 2019, mentre Vettel e tutti gli altri piloti scesi ieri in pista hanno fatto segnare il proprio best lap con le gomme del 2020. Nel caso del tedesco, che ha contenuto in 8 decimi il ritardo dal riferimento, il passaggio più veloce è stato effettuato con la nuova gomma rossa (compound 5) ma per sciogliere i dubbi bisognerà attendere il riscontro di questa seconda e ultima giornata di test. Al termine, infatti, le squadre dovranno stabilire se affrontare la prossima stagione con le nuove specifiche o continuare con quelle nel 2019.

Per ora, il giudizio è in sospeso, ma se il 70% dei team non si dirà soddisfatto dei nuovi pneumatici, nel 2020 verranno riproposte le specifiche utilizzate nella stagione appena conclusa. “La costruzione delle gomme 2020 garantisce una maggiore integrità con la possibilità di utilizzo a pressioni più basse – ha spiegato Mario Isola, responsabile motorsport di Pirelli – . Se i team decideranno di mantenere le gomme 2019, dovranno sapere che saremo obbligati a prescrivere pressioni più alte in previsione dell’aumento delle prestazioni delle vetture”. Tra i più critici, dopo la prima giornata di prove, il pilota della Haas, Romain Grosjean (“Sinceramente non sono felice delle nuove gomme”) mentre Vettel si è detto “curioso di sapere il giudizio di Leclerc”. Come ieri i team hanno avuto a disposizione dieci set di gomme, selezionate tra le specifiche 2019 e 2020, in modo da poter fare delle prove comparative. Dei venti set totali, dodici sono stati scelti da Pirelli e i restanti dalle squadre.

Incidente per Leclerc, Russell chiude al top

Leclerc ha svolto oggi il medesimo lavoro completato ieri da Vettel. Il pilota monegasco, balzato al comando della classifica dei tempi dopo la pausa pranzo, ha portato la sua SF90 davanti a George Russell, partito fortissimo con la Mercedes dopo l’esperienza nei test in Bahrain. Il britannico è però riuscito ad abbassare ulteriormente il proprio personale, guadagnando la testa della classifica nelle fasi finali con il tempo di 1'37.204. Sfortunato invece Leclerc che a fine giornata è stato protagonista di un incidente che ha portato alla bandiera rossa, interrompendo la sessione per permettere il recupero della SF90, riportata ai box nascosta dal telo rosso. Alla ripartenza del turno, nessuna variazione della classifica dei tempi che ha confermato la Mercedes al top, di circa 2 decimi più veloce del miglior passaggio fatto segnare da Leclerc (1'37.401). Terzo tempo di giornata per la Lance Stroll con la Racing Point (1'37.999) davanti alla Toro Rosso di Pierre Gasly che di pochissimo non è riuscito a scendere sotto il muto dell’1'38. Più staccato il pilota della McLaren Carlos Sainz, attardato di oltre 1 secondo e mezzo dal riferimento, seguito da Esteban Ocon che, dopo la prima presa di contatto con la Renault nella giornata di ieri, ha migliorato di oltre 1 secondo il proprio personale.

Debutto da titolare per Latifi

Giornata speciale per Nicholas Latifi, vicecampione 2019 in Formula 2, oggi al debutto da titolare sulla Williams dove, nel 2020, prenderà il posto dell’uscente Robert Kubica, affiancando il leader di giornata Russell. A seguire il video pubblicato sui social dalla stessa Williams del suo primo ingresso in pista sulla FW42. Per il 24enne canadese anche il confronto diretto con Roy Nissany, 25enne israeliano ex pilota di Formula 2, che ieri ha completato 41 giri, alternandosi con lui oggi al volante. Latifi ha fatto segnare il suo miglior passaggio in 1'40.188, facendo meglio di Nissany che ha invece chiuso a oltre 3 secondi dal tempo del giovane canadese. In pista anche Pietro Fittipaldi, nipote del due volte campione del mondo di Formula 1 Emerson Fittipaldi, al volante della Haas al posto di Romain Grosjean, decimo al termine del day-2 alle spalle dell’Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi. Con la bandiera a scacchi di oggi scatta la pausa invernale per cui, per rivedere i piloti in azione, si dovranno attendere le due sessioni di test pre-campionato del 2020 al Montmelò di Barcellona, la prima dal 19 al 21 febbraio e la seconda dal 26 al 28 dello stesso mese. A seguire la line-up dei piloti in pista e i risultati di questa seconda giornata.

La line-up dei piloti dei due giorni di test

Mercedes: Valtteri Bottas (martedì), George Russell (mercoledì)
Ferrari: Sebastian Vettel (martedì), Charles Leclerc (mercoledì)
Red Bull: Max Verstappen (martedì), Alex Albon (mercoledì)
Renault: Esteban Ocon (martedì e mercoledì)
Haas: Romain Grosjean (martedì), Pietro Fittipaldi (mercoledì)
McLaren: Lando Norris (martedì), Carlos Sainz (mercoledì)
Racing Point: Sergio Perez (martedì), Lance Stroll (mercoledì)
Alfa Romeo: Kimi Raikkonen (martedì), Antonio Giovinazzi (mercoledì)
Toro Rosso: Sean Gelael e Daniil Kvyat (martedì), Pierre Gasly (mercoledì)
Williams: George Russell e Roy Nissany (martedì), Nicholas Latifi e Roy Nissany (mercoledì)

Classifica dei tempi

Risultati della seconda giornata di test
Russell (Mercedes) 1:37.204
Leclerc (Ferrari) 1:37.401
Stroll (Racing Point) 1:37.999
Gasly (Toro Rosso) 1:38.166
Sainz (McLaren) 1:38.729
Ocon (Renault) 1:38.950
Albon (Red Bull) 1:39.181
Fittipaldi (Haas)  1:39.682
Giovinazzi (Alfa Romeo) 1:39.811
Latifi (Williams) 1:40.188
Nissany (Williams) 1:43.892