Ferrari e Mercedes continuano il loro duello, per il momento lontane dalla pista: la scuderia di Brackley, pochi giorni fa, aveva postato un video sui propri social network dell'avvenuta accensione del motore che equipaggerà la monoposto 2018. La Rossa, però, non è stata a guardare e, nel quartier generale di Maranello, ha dato il primo fire-up al motore che sarà montato sulla power unit della vettura del Cavallino.

Acceso il V6 turbo ibrido del Cavallino.

Un rito, quello della prima accensione, particolarmente importante per le scuderie di Formula 1: la Ferrari, proprio come la Mercedes, ha postato un video completando la procedura, che si è svolta sotto gli occhi degli ingegneri che ci hanno lavorato, nel silenzio di Maranello: nessun intoppo per la scuderia del Cavallino che svelerà la propria monoposto il prossimo 22 febbraio, lo stesso giorno scelto dai rivali della Mercedes, e che sarà in pista prima dei test per il filming day. Il motore 1.6 V6 turbo ibrido, dopo essere stato inserito nella power unit, ha cantato per la prima volta senza accusare nessun problema.

in foto: La Ferrari – Getty images

Assenti, invece, come riportato da Motorsport.com, i piloti Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen presenti a Maranello in questi giorni, ma non per l'accensione del nuovo motore. Tutto è pronto, ormai, per l'inizio della nuova stagione che vedrà le monoposto in pista nei test di Barcellona dal 26 al 1 marzo; una stagione che potrebbe essere, per la Ferrari, quella giusta per riportare in patria un mondiale che manca ormai da 10 anni. Dopo la rinascita del 2017, la Rossa è chiamata ora all'ultimo passo, il più importante, per battere la Mercedes e tornare, dopo la beffa della passata stagione, ad esultare.