Le Ferrari di Charles Leclerc e Sebastian Vettel – Getty images
in foto: Le Ferrari di Charles Leclerc e Sebastian Vettel – Getty images

Il 2° posto di Monaco, frutto più delle circostanze che di un reale miglioramento, ha riportato un po' il sereno in casa Ferrari dove adesso lo sguardo è rivolto al GP del Canada, primo di una serie di appuntamenti che potrebbe consentire alla Rossa di cogliere la prima vittoria stagionale e di rosicchiare qualche punto alla Mercedes riaprendo così il campionato di Formula 1.

I due piloti al simulatore per testare il pacchetto del Canada

A Maranello nulla viene lasciato al caso tanto che i due piloti titolari, Sebastian Vettel e Charles Leclerc, hanno contribuito in maniera importante allo sviluppo in vista proprio della gara canadese; ufficialmente la coppia era nel quartier generale per assistere alla presentazione della nuova Ferrari SF90 Stradale, ma è stata l'occasione anche per una sessione di prove al simulatore. I due, infatti, sono saliti al posto di guida per lavorare sul pacchetto che useranno sul tracciato intitolato a Gilles Villenueve dedicandosi in particolare alle gomme, tasto dolente di questo avvio di stagione del Cavallino.

In casa Ferrari la sensazione che i problemi possano essere risolti – seppur non nell'immediato – è forte, nessuno vuole abbandonare la speranza di conquistare un mondiale che, nonostante si sia fatto subito difficile, può ancora essere vinto: serve un'inversione di tendenza soprattutto perché la Mercedes vista in queste prime uscite non sembra avere punti deboli mentre la Rossa, soprattutto nei tratti lenti, sembra faticare più del dovuto. Il Canada, in questo senso, dovrebbe essere una gara favorevole alle caratteristiche della SF90 e tutta la squadra, dai piloti ai meccanici, spera di poter invertire la rotta già nel prossimo weekend interrompendo il digiuno di vittorie e tornando a sperare in una mondiale terribilmente in salita ma non ancora sfuggito del tutto di mano.