Sebastian Vettel – LaPresse
in foto: Sebastian Vettel – LaPresse

Che il 2018 di Sebastian Vettel non fosse stato un anno particolarmente fortunato, nonostante il record di punti messo a segno con la Ferrari, era sotto gli occhi di tutti ma a rendere ancora più amara una stagione che poteva finire in gloria ci stanno pensando gli addetti ai lavori della Formula 1: dopo il parere dei team principal, che gli hanno preferito Max Verstappen, ecco quello dei colleghi che lo hanno estromesso addirittura dal podio dei migliori dell'ultima stagione disputata.

Hamilton il più votato, sul podio anche Verstappen e Alonso

Interrogati dal sito ufficiale della Formula 1, infatti, i piloti che hanno corso nell'anno appena concluso hanno espresso il proprio parere su quali fossero stati i migliori colleghi nel 2018: attribuendo punteggi in tutto e per tutto uguali a quelli delle gare, il più votato è stato Lewis Hamilton. Il campione del mondo è stato riconosciuto come quello che ha avuto il rendimento migliore mentre alle sue spalle si sono piazzati Max Verstappen, in seconda posizione, e Fernando Alonso, che nonostante gli scarsi risultati in pista ha ottenuto il favore dei colleghi precedendo proprio il tedesco della Ferrari. Non sono bastate, quindi, cinque vittorie mondiali in una sola stagione al pilota della Rossa per convincere i piloti.

Male Raikkonen e Bottas, Leclerc 6°

Sorprese negative sono senza dubbio i due finlandesi dello schieramento: Kimi Raikkonen, nonostante il successo nel GP degli Stati Uniti, è riuscito a piazzarsi solo in nona posizione, addirittura dietro Gasly e Hulkenberg mentre peggio ancora è andata a Valtteri Bottas, fuori dalla top ten. Positivo, invece, l'impatto di Charles Leclerc, il prossimo pilota della Ferrari che nel 2019 sostituirà proprio Raikkonen; il monegasco, al suo primo anno di Formula 1, è riuscito a convincere i colleghi piazzandosi in sesta posizione dietro Daniel Ricciardo. Una bella iniezione di fiducia per il giovane rookie che, l'anno prossimo, sarà chiamato a dimostrare tutto il proprio talento con la scuderia di Maranello.