Carmelo Ezpeleta e Dani Pedrosa / MotoGP.com
in foto: Carmelo Ezpeleta e Dani Pedrosa / MotoGP.com

La Hall of Fame del Motomondiale si arricchirà di una leggenda della MotoGp: Dani Pedrosa, due volte iridato in 250 e una in 125, riceverà il massimo riconoscimento del Motomondiale in occasione del prossimo Gp di Valencia (16-18 novembre). Classe 1985, alla vigilia dell ultima gara della stagione, il nome di Pedrosa andrà ad affiancare le altre 27 leggende della MotoGP diventando l’ultimo in ordine di tempo ad essere onorato per la sua carriera dopo Giacomo Agostini, Mick Doohan, Geoff Duke, Wayne Gardner, Mike Hailwood, Daijiro Kato, Eddie Lawson, Anton Mang, Angel Nieto, Wayne Rainey, Phil Read, Jim Redman, Kenny Roberts, Jarno Saarinen, Kevin Schwantz, Barry Sheene, Marco Simoncelli, Freddie Spencer, Casey Stoner, John Surtees, Carlo Ubbiali, Nicky Hayden, Franco Uncini, Alex Crivillé, Kenny Roberts Jr e Randy Mamola.

Il mondiale omaggia Pedrosa

La massima onorificenza del Motomondiale è stata annunciata oggi dal ceo di Dorna, Carmelo Ezpeleta, intervenuto nella conferenza stampa straordinaria che ha a aperto il weekend del Sachsenring e durante la quale Dani Pedrosa ha comunicato il suo ritiro dalla MotoGp a fine stagione. Dopo 18 stagioni di cui 13 in top class, il veterano di Sabadell lascia il mondiale con tre titoli iridati, due in 250 e uno in 125, e almeno 54 vittorie (come Mick Doohan) di cui 31 in MotoGP, oltre al primato di stagioni consecutive con almeno una trionfo, 16 stagioni, record assoluto strappato lo scorso anno dalle mani di Valentino Rossi (15 stagioni).

A Valencia sarà nominato leggenda della MotoGp

Ricordo benissimo gli inizi della carriera di Pedrosa – ha premesso Ezpeleta – ricordo quando abbiamo fatto le selezioni dei vari piloti e devo dire che Dani ha trascorso degli anni incredibili con noi, il suo palmares è impressionante e anche il suo comportamento, la sua personalità deve essere di esempio per tutti quanti. Ed è per questo motivo che insieme al presidente della Fim e il Direttore sportivo abbiamo deciso di proporre a Dani di essere nominato leggenda della MotoGP in una cerimonia che si terrà a Valencia” ha dichiarato Carmelo Ezpeleta. “Riteniamo che tutto quello che ha fatto per la MotoGP sia un contributo impressionante per il mondo delle moto, è stato un grandissimo piacere per Honda e per tutti noi avere Dani come professionista, come amico e come pilota, e sono sicuro che continuerà a grandi cose nel suo futuro. La decisione che ha preso è una decisione sua, una decisione leale e onesta, è stato onesto con se stesso perché, come ha spiegato, ha altre priorità, ma non tutte le persone si sarebbero comportate in questo modo. Per cui voglio dire grazie a Dani grazie mille e grazie per l’esempio che sei stato per tutti noi”.