L’incidente tra Valentino Rossi e Marc Marquez a Sepang / MotoGP.com
in foto: L’incidente tra Valentino Rossi e Marc Marquez a Sepang / MotoGP.com

Il presidente della Federazione Internazionale del motociclismo, Vito Ippolito, ha confermato che i dati della telemetria della Honda di Marc Marquez dell'incidente con Valentino Rossi a Sepang non saranno pubblicati. Inizialmente la Honda aveva detto che avrebbe pubblicato i dati, ma aveva ritrattato la diffusione quando sia Dorna che Fim, a Valencia, le avevano chiesto di non rilasciarli, nel tentativo di raffreddare gli animi dei piloti e dei loro fan.

La Fim non pubblicherà la telemetria

Attraverso una nota, il presidente Ippolito ha ribadito l’importanza di trovare una risposta giusta a queste situazioni o "almeno limitare i danni" nel procedere alle correzioni, come nel caso del finale della stagione MotoGP, precisando che i dati della telemetria, che per il vice presidente esecutivo di Hrc Nakamoto provavano il calcio inferto dal ‘dottore' al 22enne di Cervera, sono ora in possesso della Federazione e in comune accordo con la Honda non verranno pubblicati.

In MotoGP, la controversia è stata sottoposta prima il CAS e il caso è ormai chiuso. Ma è anche vero che alla fine della stagione le polemiche sul caso Rossi-Marquez hanno raggiunto livelli senza precedenti. Per questo motivo, abbiamo chiesto a tutte le persone coinvolte, tra cui i team, di evitare di intraprendere ulteriori polemiche su quanto accaduto a Sepang – dice Ippolito nel comunicato

Durante l'ultima gara, a Valencia, il team Honda ci ha informato che avevano tutta la telemetria relativa all'incidente – ha aggiunto – Ora i dati sono nelle nostre mani, e Honda e la FIM hanno deciso congiuntamente di non pubblicarli per non alimentare ulteriori polemiche”.