A poco più di cinque settimane dall’incendio che a Jerez ha distrutto gran parte dell’e-paddock e tutte le Energica Ego Corsa, il promoter del campionato Dorna ha annunciato che il costruttore modenese di motoveicoli elettrici si aspetta di completare la produzione di tutte le moto al via della nuova serie in meno di tre mesi. Questo ha consentito di programmare tre giorni di test, dal 17 e al 19 giugno, sul circuito di Valencia, dove piloti e squadre saranno impegnati in vista dell’esordio stagionale.

La MotoE pronta a tornare in pista

L’attività in pista riprenderà grazie all’incredibile spinta da parte di tutti i partner impegnati nel campionato, fa sapere Dorna che, nonostante la partenza ritardata, ha mantenuto intatto il numero di sei gare previsto in questa prima stagione. Come noto, il campionato sarebbe dovuto partire il prossimo 5 maggio a Jerez, ma né il circuito andaluso né quello di Le Mans, dove si sarebbe dovuta disputare la gara successiva, faranno parte del calendario 2019.  Alla gara inaugurale del Sachsenring (5-7 luglio) seguirà la gara del Red Bull Ring (9-11 agosto) e le due previste a Misano (13-15 agosto). La MotoE tornerà poi a Valencia, in occasione del round di chiusura della stagione, con le ultime due gare nel weekend del 15-17 novembre.

I test riprenderanno da dove erano iniziati a Jerez, con team e piloti concentrati sull’acquisizione di esperienza con moto e setup. L’ultima giornata di test, il 19 giugno, prenderà il via con una simulazione di E-pole, con i piloti che proveranno le qualifiche con singolo giro veloce alla volta. La giornata terminerà con una simulazione di gara completa nella quale i piloti avranno la possibilità di provare sorpassi e strategie di gara. Le simulazioni delle qualifiche e della gara saranno utili anche per l’organizzazione e perfezionare le procedure prima dell’esordio di luglio al Sachsenring, spiega sempre Dorna. Ad esempio, prima della partenza, i piloti completeranno il giro di allineamento ma, diversamente da quanto avviene in MotoGP, Moto2 e Moto3, nella procedura di partenza della MotoE non ci sarà il warm up lap.