In Formula 1 è nata una stella: nonostante un solo podio conquistato nelle prime 3 gare con la Ferrari, Charles Leclerc ha dimostrato di avere la stoffa del campione sfiorando la vittoria in Bahrain – sfumata solo per un problema alla sua SF90 quando era saldamente in testa – e diventando il più giovane pilota a fare una pole position nella storia della Rossa.

Charles Leclerc e Lewis Hamilton – Getty images
in foto: Charles Leclerc e Lewis Hamilton – Getty images

Il monegasco si concentra solo sulla pista

Sono bastati questi due acuti, al giovane monegasco, per scaldare i cuori di ogni tifoso della Formula 1, convinto di assistere alla nascita di un predestinato: come se non bastasse, poi, sono arrivati anche i complimenti del campione del mondo in carica, Lewis Hamilton, che gli ha predetto un futuro da campione già scritto. La sua fama, in questo inizio di 2019 è cresciuta a dismisura, ma Leclerc non se ne cura più di tanto preferendo rimanere concentrato sulla pista.

Io cerco solo di migliorare ogni gara e di concentrarmi sulle mie debolezze dell’ultimo Gran Premio per risolverle e fare meglio in quello successivo – ha raccontato in una intervista riportata da Crash.net -. La mia popolarità? I complimenti di Seb e Lewis fanno piacere, ma non mi sono mai curato troppo di questo aspetto. Vedremo come proseguirà la stagione; se continuerà così significherà che sto facendo bene il mio lavoro in macchina.

Non solo talento, ma anche grande maturità: sono questi i punti di forza di Leclerc, individuato da Sergio Marchionne come campione del futuro e adesso promosso a cavallino Ferrari nel mondiale di Formula 1. La sua ascesa sembra già scritta e il mondiale sembra pronto ad accogliere il monegasco come il volto nuovo del Circus; un vero e proprio ricambio generazione quello al quale si prepara la massima serie del motorsport a quattro ruote con Leclerc che ha tutta l'intenzione di essere la il volto da copertina della Formula 1 dei prossimi anni.