Un rientro migliore, dopo lo stop forzato per la pausa estiva, era difficile immaginarlo: la Ferrari, dopo un GP d'Ungheria da dimenticare, in Belgio dimostra di essere tornata in forma e grazie alla caratteristiche del tracciato che ben si adattano alle due SF90 riesce a dominare il venerdì di prove libere piazzando Sebastian Vettel davanti a tutti nella prima sessione – con Leclerc subito alle sue spalle – e invertendo l'ordine di arrivo dei due piloti nella seconda mantenendo saldamente il comando delle operazioni.

Sebastian Vettel e Charles Leclerc – Getty images
in foto: Sebastian Vettel e Charles Leclerc – Getty images

Una giornata d'esordio, quella sul tracciato di Spa-Francorchamps, che fa ben sperare soprattutto in ottica qualifica visto che nessuno dei rivali, almeno per il momento, sembra riuscire a tenere il passo. Qualche problema, dovuto principalmente alle alte temperature e al degrado eccessivo delle gomme, la Ferrari sembra averlo sul passo gara, ma non abbastanza da togliere il sorriso a Charles Leclerc, autore del miglior tempo di giornata:

La giornata è sicuramente positiva; sul passo qualifica ci siamo, sul passo gara c’è ancora da fare. Comunque restiamo prudenti anche per le qualifiche perché non sappiamo quanta potenza potranno esprimere le Mercedes, e quindi potrebbe essere dura anche la sessione per la pole – ha sottolineato nel consueto incontro con la stampa il monegasco -. Il bilanciamento della macchina nei tre settori è abbastanza buono, il secondo è certamente quello in cui paghiamo qualcosa e dobbiamo provare a migliorare.

Vettel in cerca di riscatto

Se Leclerc è soddisfatto della propria prestazione, meno contento sembra essere Vettel: il tedesco, che non vince da 20 gare e che proprio a Spa colse l'ultimo successo in Formula 1, ha accusato qualche problema in più rispetto al compagno sul passo gara non riuscendo a replicare i tempi sul giro in assetto da gara. "Andiamo bene sul giro singolo, la pole è un obiettivo realistico. Su giri veloci in sequenza facciamo invece più fatica. Il passo gara è certamente quello su cui dobbiamo lavorare un po’ di più. Insomma, è solo venerdì, altre volte siamo andati bene nella prima giornata di prove. Quindi aspettiamo e lavoriamo" ha concluso convinto però, grazie ai miglioramenti della vettura, di poter recitare un ruolo da protagonista assoluto.