Non poteva andare meglio alla Ferrari che, sulla pista di Spa-Francorchamps, ritrova competitività e soprattutto la pole position grazie a Charles Leclerc, vero mattatore del weekend fino a questo momento, e capace di mettersi tutti alle spalle con un giro record partendo, per la terza volta in carriera, dal palo. A completare le festa delle Rosse, poi, ci ha pensato Sebastian Vettel che scatterà vicino al compagno di squadra monopolizzando l'intera prima fila e mettendosi nelle migliori condizioni per cancellare quel pesante zero dalla casella delle vittorie.

Charles Leclerc – Getty images
in foto: Charles Leclerc – Getty images

Una sessione di qualifica letteralmente dominata dal giovane monegasco che, dopo aver messo tutti in riga sia nella seconda che nella terza sessione di prove libere, ha calato l'asso prendendosi anche la pole position; una prova di forza quella dell'ex Alfa Romeo che, alla sua seconda stagione in Formula 1, sta dimostrando di potersela giocare ad armi pari con un quattro volte campione del mondo come Vettel. Leclerc, però, è consapevole di essere solo a metà del lavoro concentrandosi già sulla gara.

Ho avuto ottime sensazioni in macchina, ma il primo settore non l'ho fatto come avrei voluto perché cera traffico; oggi, però, siamo stati molti forti ed è stato fantastico – ha sottolineato il monegasco nelle interviste post qualifica -. Non sono stato a pensare alle scie, ho pensato al mio giro e sono contento di come è andata. In ottica gara abbiamo faticato un po' di più nelle prove libere, dobbiamo lavorare su quello ma oggi abbiamo mostrato qualcosa di molto buono.

Vettel punta tutto sulla gara

Chi, invece, mastica un po' amaro è Sebastian Vettel: il tedesco, infatti, ha visto il proprio compagno di squadra prendersi la pole position non riuscendo in realtà mai ad impensierirlo e spuntandola su Lewis Hamilton solo all'ultimo giro; nonostante questo, però, il tedesco ha mostrato di esserci anche per la vittoria finale anche se dovrà vedersela con il giovane monegasco per nulla disposto a lasciargli strada. Il quattro volte campione del mondo, però, è convinto di avere ancora chance di vittoria: "La prima fila non è male come risultato, ma ero troppo in coda per lottare per la pole. Penso di avere un buon passo gara e spero di poterlo dimostrare; dovrò fare la differenza nel long run, con il fresco dovrebbe andare meglio, la temperatura dovrebbe calare e questo potrebbe aiutarci" ha spiegato Vettel.