Piove sul bagnato in casa Ferrari: come se non bastassero i problemi sia con le curve lente sia con le gomme, nelle qualifiche di Monaco la Rossa si è resa di un errore imperdonabile costringendo Charles Leclerc, l'idolo di casa, ad uscire già nel Q1 scattando così dalla 16esima casello dello schieramento.

Charles Leclerc – Getty images
in foto: Charles Leclerc – Getty images

Il monegasco critica la scelta del box

Un errore, quello commesso dagli strateghi del Cavallino, che lascia perplessi soprattutto per le modalità con le quali è arrivato: nelle concitati fasi finali della prima sessione di qualifica, infatti, con Vettel a rischio eliminazione, nessuno nel box Ferrari si è preoccupato di mantenere la posizione del monegasco preferendo risparmiare un set di gomme piuttosto che scendere in pista per migliorare il tempo. Con la pista che andava migliorando Leclerc è stato buttato fuori dalla Q1 dagli altri piloti costringendo il pilota della Rossa a rimettere nel cassetto i propri sogni di gloria davanti al proprio pubblico. Una decisione, quella degli uomini in rosso, che neanche Leclerc riesce a spiegarsi:

 Non so perché non siamo tornati in pista. Questo è un momento difficile, qui a a casa, su una pista così, ma anche in generale e non dobbiamo permetterci di rimanere fuori in Q1; ora la gara sarà molto dura perché qui non si sorpassa – le parole del monegasco a Sky -. Io ho chiesto alla squadra se erano sicuri di farcela con il tempo che avevo: non ho avuto risposta, mi hanno solo detto che ce l'avremmo dovuta fare, poi a un minuto dalla fine hanno scoperto che non ci saremmo riusciti ma a qual punto era troppo tardi. Sono deluso.

Una delusione fortissima per il monegasco che, dopo i problemi in Bahrain e l'errore di Baku, paga ancora una volta il conto alla sfortuna: Leclerc sarà costretto a scattare dalle retrovie e, su una pista come quella di Monaco dove i sorpassi sono al limite dell'impossibile, le sue speranze di arrivare a podio sono ridotte al minimo. Ci proverà lo stesso il monegasco, ma il suo weekend si annuncia più duro che mai.