McLaren 570S Sprint

Gli stabilimenti di Woking ormai sfornano auto come fossero pezzi di pane. McLaren sposa appieno la nuova strategia di mercato basata sul lancio di numerosi modelli capaci di toccare svariati segmenti di mercato, pur restando in una fascia piuttosto alta. L'ultima arrivata è parte integrante della Sport Series ma non è una stradale. La McLaren 570S si mette in mostra nella variante da pista Sprint. La vettura fa il suo debutto alla cronoscalata del Goodwood Festival of Speed insieme alla hypercar P1 LM. Le consegne della super sportiva britannica sono previste per inizio 2017, il prezzo di partenza è di 148.000 £, circa 193.000 € al cambio attuale, spese escluse.

Nessun vincolo
Meccanica da pista
Foto

Nessun vincolo

La McLaren 570S Sprint ricopre un importante ruolo all'interno della Sport Series. La vettura vanta un assetto da pista realizzato senza alcun vincolo. La Sprint non è omologata né per la strada né per qualsiasi tipo di competizione: una bestia da pista per divertirsi tutto il giorno rovinando quanti più pneumatici possibile. Il vistoso pacchetto aerodinamico rispetta esigenze ben differenti rispetto al modello di serie ed è destinato ad un utilizzo più estremo. Il paraurti anteriore è stato ridisegnato in modo da reindirizzare i flussi d'aria in tre direzioni differenti: sotto, al di sopra e all'intero del corpo vettura. Le portiere sono sagomate attorno alle prese d'aria a disposizione dei radiatori disposti ai lati della vettura. Al retrotreno è stato aggiunto un grosso alettone in fibra di carbonio che fornisce elevati livelli di carico verticale alle alte velocità. Le ruote in magnesio a fissaggio monodado centrale montano di serie pneumatici slick Pirelli da pista e la lista optional aggiunge anche i martinetti per i pit stop rapidi.

Meccanica da pista

McLaren 570 S Sprint

La scheda tecnica preserva alcune delle caratteristiche essenziali della Sport Series di McLaren: telaio monoscocca in fibra di carbonio MonoCell II ed il celebre motore V8 twin-turbo benzina 3,8 litri con cambio a sette rapporti SSG. Il propulsore ottiene le medesime modifiche apportate alla versione da gara 570S GT4, tra cui i radiatori di ispirazione GT3 ed il fondo aerodinamico. La partnership con Mobil 1 rende specifico anche l'olio motore NewLife 0W-40. Il reparto sospensioni è ripreso interamente dalla 570S Coupé di serie. L'abitacolo è stato rinforzato con un rollcage approvato FIA, anche il sedile guidatore con cintura di sicurezza a sei punti gode dell'omologazione FIA. Completa il pacchetto di sicurezza il sistema anti-incendio. Lo sviluppo in parallelo con la GT4 rende la McLaren 570S Sprint totalmente compatibile con le componenti necessarie per l'omologazione FIA ed il costruttore mette a disposizione un pacchetto completo per la conversione da Sprint a GT4.