La scomparsa di Niki Lauda, pochi giorni prima del GP di Monaco, ha lasciato un grande vuoto in Formula 1 tanto che tutti i team, nella gara del Principato, hanno voluto rendere omaggio alla memoria del tre volte campione del mondo con adesivi, livree speciali e, nel caso di Lewis Hamilton e Sebastian Vettel, caschi in onore dell'austriaco. Tra le scuderie più coinvolte senza dubbio c'è la Mercedes per la quale Lauda ricopriva il ruolo di presidente non esecutivo: il team anglo-tedesco, proprio per ricordare ancora il tre volte campione del mondo, ha deciso che continuerà ad onorare la memoria di Lauda anche nelle altre gare del mondiale 2019.

Il muso della Mercedes con la firma di Niki Lauda – LaPresse
in foto: Il muso della Mercedes con la firma di Niki Lauda – LaPresse

Firma e stella rimarranno sulla vettura in onore di Lauda

A Monaco, infatti, le Frecce d'argento erano scese in pista con l'Halo – la protezione per la testa del pilota – dipinto di rosso come il berretto che era solito indossare Lauda e con una stella dello stesso colore sul cofano motore, oltre alla firma del campione austriaco sul muso. Ma se a partire dal Canada l'Halo tornerà nella sua solita colorazione la stessa cosa non succederà per il cofano motore e il muso che, come reso noto da Toto Wolff, rimarranno dedicati all'ex pilota proprio per continuare a rendere omaggio a una delle figure chiave nei successi del team della Stella: "L'Halo non sarà più rosso in Canada mentre confermeremo la stella rossa sul cofano e la firma di Niki sul muso della vettura. Lauda ha fatto così tanto per questa squadra che vogliamo mantenere un suo ricordo sulla vettura. Fino a quando non troveremo qualcosa di meglio per onorare il suo ricordo, firma e stella resteranno sulla monoposto" sono state le sue parole riportate da Speed Week.

Un omaggio, quello della Mercedes, che durerà quindi per tutto il campionato in corso senza escludere che, anche nelle stagioni successive, possa esserci un particolare sulle monoposto a ricordare il ruolo chiave recitato dal 3 volte campione del mondo di Formula 1 – di cui 2 con la Ferrari e una con McLaren – nei successi del team. Un rapporto particolare quello di Lauda con la casa tedesca tanto che sia Wolff sia Hamilton, oltre a una folta delegazione Mercedes, erano presenti alla funzione in suo onore nel Duomo di Vienna: il ricordo di Lauda continuerà a vivere non solo nella mente di tutti gli appassionati di Formula 1, ma anche sulle monoposto della scuderia di Brackley.