Seconda giornata del Monza Rally Show 2017 e due speciali questa mattina, la PS3 ‘Autodromo 2’ di 8,5 km e la PS4 ‘Maxi Grand Prix 1’ di 45 km, delle quattro in programma oggi, sabato 4 dicembre. Riparte alla grande l’equipaggio del team Hyundai Motosport Italia formato da Thierry Neuville e Andreas Mikkelsen che, chiusa la prima giornata in vetta alla classifica generale, è tornato a fare la voce grossa, battendo nella terza speciale Tony Cairoli e Danilo Fappani, staccati di 3’’8. A calarsi al volante della Hyundai i20 NG del team ufficiale WRC è stato il pilota belga che ha coperto la distanza della prova in 4’39.6, sfruttando anche la conoscenza del tracciato dopo la sua partecipazione al Monza Rally del 2015. Terzo tempo per Marco Bonanomi e Gigi Pirollo che continuano a distinguersi come miglior equipaggio Citroen e chiudono di un battito di ciglio davanti da Valentino Rossi e Carlo Cassina che su Ford Fiesta 1.6 hanno ottenuto il quarto tempo, ma come ieri su questo stesso tracciato, pagano una penalità di 5 secondi per aver toccato un birillo. Ad ogni modo, Rossi punta tutto sulle speciali più lunghe, nelle quale sfruttare la propensione alla costanza e alla velocità in pista.

Rossi ricuce, penalità di 10" per Mikkelsen-Neuville.

Quarta speciale e prima delle tre prove più lunghe delle nove in programma che, come atteso, dà ragione a Valentino Rossi e Carlo Cassina che hanno completato la distanza di 45 km in 21’30.4, battendo di 2’’9 la Citroen DS3 di Marco Bonanomi e Gigi Pirollo. Terzo tempo per l’equipaggio della Hyundai i20 NG Magneti Marelli Checkstar di Tony Cairoli e Danilo Fappani, staccati di 4,2 decimi. Perde terreno la coppia Mikkelsen-Neuville che chiude la PS4 a 6 secondi e mezzo dal riferimento siglato dal Dottore e paga anche due penalizzazioni di 5 secondi per aver colpito due birilli. Dopo Neuville, a tornare al volante è stato Mikkelsen che ha faticato non poco, considerata la prova più ideona a piloti "da pista" che a rallysti, ma soprattutto perché l’insolito navigatore Neuville in diversi momenti non è riuscito a dare le giuste indicazioni al compagno di marca. Penalizzato di altri 5 secondi anche Rossi che, nonostante tutto, vola in vetta alla classifica generale. Tornando invece alla speciale, quinto tempo per D’Aste/D’Aste (+18’’7) che precedono i fratelli Roberto e Luca Brivio, sesti a +32’’4), Mattia Pasini e Luca Granai, settimi a +34’’5.

Il Dottore vola al comando.

Dopo la PS4, cambio al vertice della classifica che vede Valentino Rossi e Carlo Cassina issarsi in vetta alla generale (36’35.6) davanti a Marco Bonanomi e Gigi Pirollo, staccati di appena 3 decimi. Terzo posto per Tony Cairoli e Danilo Fappani a 4 decimi davanti la coppia Mikkelsen-Neuville a 3 secondi e 9 dalla vetta. Più staccati gli equipaggi di Stefano e Linda D’Aste, a 36 secondi, e Craig Breen e Tamara Molinaro a 49,5 secondi. Riguardo alla classifica R5, Andrea Crugnola e Lucca Moira restano davanti a Paolo Andreucci e Anna Andreussi separati da 7 secondi e 7 decimi. Distacchi ancora contenuti, specialmente nelle prime quattro posizioni della generale che potrebbe regalare non poche sorprese nella seconda parte di giornata per cui sono previste altre due speciali, la PS5 ‘Parabolica 2’ di 9,7 km e la PS6 ‘Grand Prix’ di 33,2 km. Tre invece le speciali in programma per la giornata di domenica, la PS7 ‘Maxi Grand Prix 2’ di 45 km, la PS8 ‘Marshall’ di 7,7 km e la PS9 ‘Monza Energy Stage’ di 1,35 km, oltre al gran finale del Master Show, la prova spettacolo a eliminazione diretta sul rettilineo principale del circuito di Monza.