La MotoE perde anche la gara di Le Mans. La conferma è arrivata nel corso della presentazione del GP di Francia dal promoter del Gran Premio della MotoGP, Claude Michy che ha rivelato che la nuova serie elettrica non sarà al via neppure a Le Mans per le conseguenze del grave incendio che giovedì ha distrutto l’e-Paddock e tutte le Energica Ego del campionato. Presenti all’evento, oltre agli idoli di casa Johann Zarco e Fabio Quartararo, anche Randy De Puniet, Mike Di Meglio e Kenny Foray, quest’anno in MotoE.

Dopo la cancellazione della prima gara, prevista sempre a Jerez il 9 maggio, salta quindi anche la seconda tappa della MotoE, una pesante battuta d’arresto per Dorna e i partner della nuova serie che starebbero cercando di fare il possibile per far iniziare il campionato a giugno. Sul tavolo ci sarebbero già alcune alternative da affiancare agli altri tre round ancora previsti – Sachsenring (7 luglio), Red Bull Ring (11 agosto) e Misano (15 settembre) – in modo da mantenere comunque a cinque le tappe di questa prima stagione. Nei giorni scorsi sempre Dorna ha pubblicato un aggiornamento, spiegando che un corto circuito ha scatenato le fiamme e confermando la cancellazione della gara di Jerez. Rimandata, invece, la pubblicazione del nuovo calendario, ma se davvero si arriverà ad anticipare l’esordio stagionale a giugno, potrebbero essere tre i round MotoGP ad ospitare il debutto della nuova serie, Mugello (2 giugno), Barcellona (16 giugno) oppure Olanda (30 giugno).