Nuova era del motorsport a due ruote presentata oggi a Roma, presso le Officine Farneto, dove si è tenuto il battesimo ufficiale del nuovo Fim Enel MotoE World Cup, il primo campionato per moto a propulsione al cento per cento elettrica. Come già anticipato, si tratterà di un campionato monomarca e le moto saranno fornite dall’azienda italiana Energica che entrerà nel campionato con il modello Energica Ego.

La MotoGP elettrica debutta nel 2019

Per la prima stagione la griglia sarà composta da 18 piloti, due per ciascuno dei sette team privati MotoGP mentre gli altri quattro da team che saranno selezionati tra Moto2 e Moto3. Quanto al format, sono previsti cinque appuntamenti in Europa, con Gran Premio tra il warmup e la gara della MotoGP. Il campione del mondo Loris Capirossi è stato tra i primi a provare la moto elettrica da corsa che non ha né cambio né frizione ma tutto è affidato al ride-by-wire : “È strano perché cerchi la frizione e non c'è, cerchi il cambio e non c'è… ma è bello guidare una moto da corsa nel silenzio” ha detto Capirossi. “La sensazione è incredibile, non c’è rumore, l’unica cosa che ho sentito era la saponetta quando grattava sull’asfalto. il peso è elevato ma non lo senti, in pista sembra di guidare una moto normale. È lineare ed è molto agile, non si differenzia affatto rispetto a quelle tradizionali. Ma siamo all’inizio dello sviluppo, faremo dei test per sistemare alcune cose. Io girerò sulle piste dove saremo in azione nel 2019”.

Importante contributo arriva dalla partnership con lo sponsor Enel che oltre a essere title sponsor fornirà servizi energetici avanzati, dando un importante contributo al campionato all’ingresso del mondiale nel mondo della mobilità elettrica. “Siamo orgogliosi di collaborare con un’azienda globale così innovativa e diversificata” ha detto il numero uno di Dorna Carmelo Ezpeleta. “Apprezziamo l’impegno e i valori di Enel, che incarnano perfettamente i principi su cui si fonda la nuova FIM Enel MotoE World Cup. Ci aspettiamo molto da una collaborazione che comprende anche IRTA, i MotoGP Independent Teams e le eccellenti moto di Energica. Insieme riusciremo certamente a fare della Cup un grande successo”.